Presunta combine Picerno-Bitonto, sentenza del Tribunale Federale

Condividere

Mano pesante della Procura Federale nei confronti di Picerno e Bitonto, finite nell'occhio del ciclone per una presunta combine organizzata il 5 maggio del 2019.

Nel comunicato inoltre si legge inoltre 4 anni di inibizione Vincenzo Mitro, Nicola De Santis, Vincenzo De Santis, 2 anni di squalifica Michele Anaclerio, 1 anno e 8 mesi di squalifica Giulio Antonio Picci, Giovanni Montrone, Francesco Cosimo Patierno e 1 anno di squalifica Daniele Fiorentino e Onofrio Turitto.

Sono stati invece prosciolti il presidente neroverde Francesco Rossiello, il segretario Paolo D'Aucelli e la società Potenza calcio.

Читайте также: Kean Juventus, affare in dirittura d’arrivo? Spunta l’indizio social

Serie D anche per il Picerno, che è stato retrocesso all'ultimo posto in classifica del torneo di Serie C 2019-2020. La Procura della Figc avrebbe chiesto l'esclusione dal campionato di Serie C 2020/2021 per i due club oltre a 1 punto di penalizzazione al Potenza.

In serata dovrebbe esserci il verdetto del primo grado di giudizio mentre l'appello in data 7 settembre. E se con i 5 punti di penalità in classifica il Bitonto sarebbe dietro il Foggia che salirebbe in quanto prima del Girone H, nel caso del Picerno la retrocessione all'ultimo posto nel Girone C di Lega Pro pone un problema se ripescare il Bisceglie, come squadra retrocessa col maggior numero di punti o il Rende che ha perso i playout proprio contro il Picerno.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2021 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Condividere