Il Premier Conte gela il calcio: "Apertura degli stadi inoppurtuna"

Condividere

Giuseppe Conte, presidente del Consiglio dei Ministri, parla dal Forum annuale Ambrosetti, arrivato alla 46esima edizione. "I numeri del contagio continuano ad essere non trascurabili, ma non siamo più di fronte all'esplosione della pandemia". "Ci siamo strutturati con un sistema di monitoraggio che ci permetterà ragionevolmente d'intervenire in modo mirato e territorialmente circoscritto", ha affermato. Per il premier: "Ne siamo usciti secondo un metodo, non fidandosi all'improvvisazione, ma grazie a principi di precauzione e interventi adeguati e proporzionali".

Ha poi precisato: "Ieri abbiamo avuto un record di contagi ma con un corrispondente record per numero di tamponi - ha sottolineato Conte - non mi risulta che altri Paesi abbiano raggiunto questa soglia, la cosa è fisiologica, gli esperti ci dicono che il numero è cresciuto per effetto dei contagi agostani" ma gli italiani si sono mostrati "responsabili e disciplinati" rispetto ad altri Paesi.

Читайте также: Berlusconi ricoverato al San Raffaele per una polmonite bilaterale precoce

Secondo Giancarlo Marcotti, le scelte e le decisioni che Conte ha intrapreso durante il suo governo non solo vanno "contro a quella che è anche la nostra Costituzione" ma soprattutto vanno contro la democrazia.

L'invettiva di Marcotti si allarga poi agli esponenti del Movimento 5 Stelle, stupendosi del fatto che "possano esserci ancora delle persone che sono legate al Movimento 5 Stelle dopo tutto quello che ha fatto e dopo tutto quello che ha disfatto".

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2021 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Condividere