Navalny, Mosca respinge le accuse della Merkel

Condividere

Peskov ha detto che non c'è motivo di discutere di sanzioni contro Mosca dopo che la Merkel ha detto che la Germania avrebbe consultato i suoi alleati della NATO su come rispondere all'avvelenamento. Inoltre, Peskov ha ribadito che prima del trasferimento del politico russo a Berlino, nel suo corpo non erano state identificate sostanze tossiche.

Gli esami effettuati da un laboratorio dell'esercito tedesco hanno fornito "una prova inequivocabile" che l'oppositore russo è stato vittima di avvelenamento "da parte di un agente nervino del tipo Novichok", secondo il governo tedesco.

Il deputato russo Andrei Lugovoi, un ex agente dei servizi segreti russi accusato dell'uccisione a Londra con una tazza di tè al polonio dell'ex spia Aleksandr Litvinenko, ipotizza, senza alcuna prova, che l'oppositore russo Alexei Navalny sia stato contaminato con la neurotossina Novichok nella clinica Charité di Berlino dov'è attualmente ricoverato. Nel frattempo oggi si terrà una riunione straordinaria del Consiglio della Nato per affrontare la questione dell'avvelenamento di Navalny.

Navalny, Russia respinge tutte le accuse. Essendo costituita da due sostanze che prese separatamente risultano "innocue", può anche essere facilmente trasportata. La pubblicazione apparve alla vigilia della firma russa della Convenzione delle armi chimiche. In questo caso furono le forze speciali russe Osnaz a utilizzare gas per neutralizzare i 40 terroristi ceceni delle cosiddette Brigate Islamiche che avevano tenuto in ostaggio per tre giorni (dal 23 al 26 ottobre) 850 spettatori di uno spettacolo nella struttura.

Читайте также: Berlusconi positivo. Si era incontrato con Briatore in Gallura

Utilizzate anche nella guerra in Siria, le armi chimiche sono tutt'altro che scomparse.

Un agente nervino chimico appartenente al gruppo Novichok è stato individuato dai test tossicologici eseguiti su Alexei Navalny. Il Vx sarebbe ancora in circolazione in Siria, Iraq e appunto Corea del Nord.

Francia, Gran Bretagna, Stati Uniti e molti altri paesi occidentali pretendono ora delle spiegazioni dal Cremlino e l'Unione europea ha esortato le autorità russe a condurre un'inchiesta "trasparente e indipendente" sulla vicenda.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2021 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Condividere