Le norme anti-Covid sono state prorogate fino al 7 ottobre

Condividere

Stadi e discoteche rimangono tassativamente chiusi: a scriverlo nero su bianco è il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, firmatario in questi ultimi momenti di un nuovo decreto ministeriale.

Una delle prime novità del nuovo decreto è in perfetta linea con una delle tematiche classiche del rientro: i trasporti. Fra le disposizione c'è quella che disciplina laossibilità di ricongiungimento per le coppie internazionali.

Il premier, Giuseppe Conte ha firmato il nuovo Dpcm per prorogare la validità delle norme anti-Covid al 7 ottobre.

Sul finale, il presidente del Consiglio ha voluto inoltre lanciare un appello ai cittadini e in particolare a tutti coloro che si trovano a dover crescere un figlio che potrebbe trovarsi nella stessa situazione in cui si è trovato Willy: "Quello che voglio dire come responsabile di governo è fermiamoci un attimo tutti a riflettere, cosa diremmo ai nostri figli?" A tal proposito è imposto il limite di capienza all'80% per i mezzi pubblici. Dal sito ufficiale del Governo è possibile leggere l'intero Decreto: è obbligatorio utilizzare protezioni (mascherine) delle vie respiratorie nei luoghi al chiuso accessibili al pubblico, inclusi mezzi di trasporto e comunque in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire il mantenimento della distanza di sicurezza, obbligatorio rispettare il distanziamento sociale sono le due regole basi in vigore dallo scoppio della pandemia. Gli scuolabus, invece, potranno viaggiare a piena capienza ma solo se i ragazzi non staranno a bordo per più di 15 minuti. La mascherina resta obbligatoria anche in spazi all'aperto dalle 18 alle 6, soprattutto nei casi in cui siano possibili assembramenti. Tra le poche novità rispetto al Dpcm del 7 agosto scorso, l'autocertificazione per l'ingresso in Italia provenienti da Paesi finora 'off limits' per attestare che si risiederà presso una persona, "anche non convivente", con la quale "vi sia una stabile relazione affettiva".

Читайте также: Italia-Bosnia, Chiellini in panchina: nessun infortunio, il motivo

Chi arriva in Italia da Croazia, Grecia, Malta e Spagna deve fare obbligatoriamente il tampone.

Confermato l'obbligo di mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Il premier Conte ha inoltre ribadito che attuando questi comportamenti il Paese potrà affrontare l'autunno con fiducia, scongiurando un nuovo lockdown generalizzato e agendo in maniera circoscritta territorialmente in caso di necessità.

Il nuovo Dpcm recepisce le prescrizioni contenute nell'ordinanza del ministro della Salute sui rientri del mese agosto, con l'obbligo di quarantena per chi arriva da Romania e Bulgaria, e divieto di ingresso dai seguenti stati: Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana, Serbia, Montenegro e Kosovo.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2021 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Condividere