Utah, polizia spara a un 13enne autistico

Condividere

A chiamare il 911 era stata la madre del ragazzo, disperata, perché il figlio stava avendo un crisi e urlava a squarciagola. Il giovane è ora ricoverato in ospedale con diverse ferite gravi a una spalla, alle caviglie, all'intestino e alla vescica.

Quando gli agenti sono arrivati a casa della donna hanno trovato il ragazzo in preda alla crisi, che gridava disperatamente: gli hanno urlato di buttarsi a terra ma il 13enne non li ha ascoltati ed a quel punto i poliziotti hanno cominciato a sparare.

"Non era armato, stava cercando di attirare l'attenzione. Gli agenti avrebbero dovuto usare il minimo della forza (...)". La donna ha detto di aver spiegato alla polizia che il tredicenne - che soffre della sindrome di Asperger - era disarmato e che non era in grado di controllare le proprie reazioni, per questo aveva bisogno di essere portato in ospedale.

Covid-19. Scoperta causa che scatena infiammazione in bimbi
Al contrario, nei pazienti pediatrici viene sconsigliato l'utilizzo di tocilzumab (anti-IL6) e di farmaci bloccanti TNF-a . Scoperto il meccanismo che scatena la grave risposta infiammatoria nei bambini con Covid-19 .

Le norme anti-Covid sono state prorogate fino al 7 ottobre
Gli scuolabus , invece, potranno viaggiare a piena capienza ma solo se i ragazzi non staranno a bordo per più di 15 minuti. Una delle prime novità del nuovo decreto è in perfetta linea con una delle tematiche classiche del rientro: i trasporti .

Calciomercato Inter, UFFICIALE: ecco Kolarov, le cifre
L'ufficialità è arrivata questo pomeriggio con il duplice comunicato dei nerazzurri e della Roma . Nelle tre stagioni in giallorosso, Kolarov ha disputato 132 partite mettendo a segno 19 reti.

La madre aveva chiamato la polizia perché il figlio aveva una crisiGli agenti hanno intimato al ragazzo di sdraiarsi al suolo e, non ascoltati, hanno aperto il fuoco.

Sull'accaduto, che ha choccato l'opinione pubblica statunitense e getta nuove ombre sulla mano pesante della polizia Usa, già nel mirino per il caso Floyd e altri episodi violenti commessi contro cittadini afromericani (qui, invece, si tratta di un ragazzino bianco), indagano le autorità locali.

La sindaca di Salt Lake City, Erin Mendenhall, ha chiesto che venga aperta un'inchiesta per fare chiarezza sull'accaduto.

Condividere