Coronavirus, 1.434 nuovi casi e 14 morti. Salgono le terapie intensive

Condividere

"Giustificato fare degli sforzi perché si tratta di una misura che dal punto di vista costi ed efficacia è la più conveniente ma ci vuole tempo". I casi di infezione ufficialmente diagnosticati sono 28.819.490.

La Regione Sardegna comunica che il numero totale dei ricoverati non in T.I. è stato aggiornato con i dati reperiti in data odierna dal P.O. San Francesco di Nuoro.

Peggiora, intanto, la situazione clinica, con nuovi ricoveri e un aumento delle degenze in terapia intensiva.

La percentuale tra i tamponi analizzati e i positivi riscontrati resta sostanzialmente stabile fermandosi a 1,89%, ieri era arrivata a 1,91%.

Medico positivo al Covid va a lavoro: "È solo influenza…"
Scattati i tamponi a tutto il personale ospedaliero del reparto: quattro le infermiere contagiate. Poi ha invece scoperto di avere il Covid quando però i sintomi si erano già aggravati.

L'Oms fa dietrofront: "No al saluto con il gomito, favorisce il contagio"
Potremo quindi salutarci agitando la mano, con la mano sul cuore o esprimendo a voce i nostri saluti. Il #WHO sconsiglia di salutare con il gomito: è meglio portare la mano al cuore.

Inizia la scuola per 5,6 milioni di studenti
Noi adulti, tutti, siamo questo villaggio in cui la proposta di un maestro può essere percepita credibile e interessante. Mascherina per tutti o fai da te da casa? Perché questa è la scuola dell'umano.

Continuano a salire le terapie intensive, oggi sono 197 (+10).

Salgono ancora le terapie intensive e per la prima volta dopo mesi i pazienti ricoverati negli altri reparti superano i duemila. In Liguria i nuovi contagi sono 78 (- 34 rispetto a ieri).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 591 (+14 rispetto a ieri).

I guariti da ieri sono 316, in calo quindi. Il totale delle persone attualmente in isolamento è 1965 rispetto alle 1905 (+60) del 4 settembre, e di queste sono in isolamento contumaciale 377 rispetto alle 318 del 4 settembre (+ 59). Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 213.634, con un incremento di 443 persone rispetto a ieri.

Condividere