Bonus Pc, tablet ed internet: la partenza potrebbe slittare di un mese

Condividere

"Per tutte le famiglie con Isee in inferiore a 50mila euro è previsto un incentivo pari a 200 euro per accedere alla migliore tecnologia disponibile, con Isee inferiore a 20mila euro vi sarà la possibilità di richiedere un contributo aggiuntivo di 300 euro per il comodato d'uso di tablet e PC" ha concluso.

In ogni caso i tempi di partenza del bonus rischiano di allungarsi e far slittare la partenza della misura di almeno un mese. Sul bonus comunque c'è un discreto fermento e diverse polemiche.

Al momento si tratta di ipotesi, non essendoci nè documenti ufficiali e nemmeno dichiarazioni di rappresentanti del governo vicini al dossier bonus Pc. Gli utenti finali, beneficiari del voucher dovranno interfacciarsi con gli operatori (che si saranno preventivamente registrati al portale di Infratel Italia) utilizzando i consueti canali di vendita presentando un'autocertificazione che attesti i requisiti Isee.

E su questo che le polemiche sono aumentate a dismisura. Ciò che viene contestato al governo è la scelta di assegnare il compito di erogare il bonus agli operatori telefonici.

Tomaso Trussardi: "La morte di mio fratello è una cicatrice che rimane"
Devastante, solo qualche anno dopo, la morte del fratello maggiore: "Ci ha lasciato dopo solo tre anni dalla morte di mio padre ". A Verissimo si è infatti raccontato e ha confessato il grande dolore per la perdita di suo padre .

Flavia Vento lascia il Gf Vip, social scatenati
Un malessere confessato anche in diretta, quando ha detto a tutti di sentire freddo a causa dell'aria condizionata. Purtroppo non l'ho potuto prendere, e lui lo sa, perché la fascia dei senior era già occupata da Fausto Leali.

Barcellona, Planes conferma l'addio di Vidal: "Trattativa in stato avanzato"
Come raccontato da Calciomercato.it , c'è l'accordo con il Barcellona sull'indennizzo da versare per il centrocampista cileno . Antonio Conte potrà contare, di nuovo, sulla qualità del cileno dopo averlo allenato alla Juventus in passato.

Ad annunciarlo è stata Paola Pisano, ministra dell'Innovazione.

Un bonus per le famiglie che si aggiunge agli altri bonus posti in essere dal governo durante la pandemia Covid-19. Per il momento queste cose sono confermate, anche se per la partenza occorrerà presumibilmente attendere ancora un bel po'. Per quanto riguarda le imprese, invece, potrebbe arrivare un bonus tra i 500 e i 2000 euro per l'attivazione di connessioni in fibra.

Hanno diritto a questo bonus le famiglie che possiedono un Isee inferiore a 20 mila euro. Il voucher è unico, ma diviso in due parti: 200 euro sono destinati alle spese per la connessione, 300 ai pc in comodato. Per chi ha già una connessione a Internet o per chi non è interessato alla connessione perché ha altre modalità di accesso a Internet (Hotspot da smartphone, rete pubblica, rete in solido con il vicino di casa), ma vuole solo il Pc, potrà sfruttare il bonus?

Bisognerà rivolgersi all'operatore di telecomunicazione che vende il servizio di connessione scelto, abbinato a un tablet/pc in comodato d'uso.

Condividere