Pensioni, quota 100 fino al 2021: ecco cosa prevede

Condividere

Intanto la Lega, appresa la notizia, ha promesso che farà di tutto per evitare la cancellazione di Quota 100.

Con la presa di posizione arrivata nelle ultime ore dal Presidente del Consiglio appare ormai chiaro che non vi sarà alcun rinnovo della misura, ma senza l'arrivo di una nuova opzione di flessibilità i lavoratori che avrebbero maturato i requisiti della quota 100 nel 2022 rischiano di vedersi ergere davanti alla loro possibilità di prepensionamento uno scalone lungo fino a cinque anni.

"Quota 100 è un progetto triennale ed era un progetto di riforma che suppliva a un disagio sociale che si era creato".

Читайте также: Inter, Romelu Lukaku: "Scudetto? Parliamo in campo. Conte come un padre"

Rispetto al quadro appena evidenziato, bisogna per prima cosa sottolineare che ogni nuovo meccanismo di flessibilità attualmente allo studio non sarà disponibile prima del 2022, visto che fino al 31 dicembre 2021 resterà comunque in essere la Quota 100.

Conte sottolinea: "La pandemia non ha alterato solo le nostre abitudini, ma anche i progetti e le agende di tutti i governi. Non si scherza con i sacrifici di milioni di lavoratrici e lavoratori italiani", ha replicato Salvini, al quale si associa il governatore Luca Zaia. Matteo Salvini ha infatti commentato l'annuncio di Conte dichiarando che "Vogliono tornare alla Legge Fornero!?!?!". La ministra Catalfo ha manifestato la volontà di allargare l'accesso alla pensione con 41 anni di contributi ai lavoratori fragili. Un professore universitario vorrebbe lavorare a settant'anni, mentre in tanti lavori usuranti non possiamo prospettare una vita lavorativa così lunga. Se con Quota 100 i lavoratori possono andare in pensione a 62 anni di età con 38 anni di contributi maturati (finestra di 3 mesi), con Quota 101 viene posticipata l'età anagrafica a 64 anni con 37 anni di contributi.

"Il progetto di inserimento nel mondo del lavoro collegato al reddito di cittadinanza ci vede ancora indietro - ammette -. Non siamo in ritardo con i tempi di presentazione del nostro piano: il governo sta già lavorando all'esame dei progetti, a partire dal settore agricolo". Ebbene, negli accordi sul "Recovery Fund", cioè sugli aiuto europei all'Italia per l'emergenza sanitaria, c'è anche l'abolizione di quota 100 con una forma tacita di do ut des. Si tratta di coloro che svolgono mansioni gravose. Il dossier è già sul tavolo del confronto tra l'esecutivo e le parti sociali, che torneranno a riunirsi nei prossimi giorni con lo scopo di trovare una sintesi di proposte che siano sostenibili sul piano economico. L'assegno finale verrebbe calcolato con l'intero contributivo, che se per lo Stato inizialmente rappresenterebbe una spesa, finirebbe poi per avere un risparmio essendo l'assegno calcolato solo sui contributi versati.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2021 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Condividere