Curva in risalita e lockdown, Conte annuncia la decisione: "Solo circoscritti"

Condividere

E' previsto anche il divieto di somministrazione di bevande e cibi all'aperto sempre dopo le 21.

Sullo sport viene confermato lo stop al calcetto e allo sport di contatto svolto a livello amatoriale. Le sanzioni imposte sarebbero uguali a quelle previste per chi va in giro senza coprire naso e bocca: da 400 a 1.000 euro di multa. Maggiori controlli tra le strade, per impedire aggregazioni. Una parte del governo è contraria, alla fine ci dovrebbe essere solo una "forte raccomandazione" a limitare i party nelle abitazioni, a fare in modo che ad eventuali riunioni possano partecipare al massimo sei persone.

Per le ragioni sopraindicate, l'esponente del Governo Conte ha dichiarato alla trasmissione "Che tempo che fa", in onda su Rai3, di aver proposto lo stop alle feste private (invece del semplice limite dei partecipanti cui si era pensato inizialmente). Dalle Regioni intanto è arrivato l'invito al governo di ipotizzare la ripresa della didattica a distanza per gli studenti delle Scuole superiori e un maggiore utilizzo dello smartworking.

Mare Fuori, anticipazioni puntate 14 ottobre: occhi puntati su Filippo e Carmine
Una coproduzione Rai Fiction e Picomedia, Mare Fuori ha debuttato il 23 settembre e va in onda su Rai 2 per sei prime serate. Filippo consegna la lametta alla direttrice, ma Paola non riesce a fargli rivelare da chi voleva difendersi.

Io ti Cercherò: Alessandro Gassmann torna ad indagare su Rai 1
Divorziato da Francesca ( Fiorenza Pieri ), la sua vita cambia ancora quando scopre che il figlio Ettore ( Luigi Fedele ) è morto. Ad ospitarlo è il fratello Gianni , anche lui ex poliziotto, che vive nella periferia della città insieme alla moglie Lisa .

Nazionale Under 21, due casi di Covid: cancellato l’allenamento odierno
I due giocatori che hanno contatto il Coronavirus sono totalmente asintomatici ed erano risultati negativi al primo tampone . Alessandro Bastoni è risultato positivo al Covid-19 , con la news arrivata nel corso della serata di ieri.

Le gite scolastiche e tutte le attività extra scolastiche, e dunque laboratori presso musei piuttosto che visite per gemellaggi con istituti di altre città, sono sospese, come già avevamo anticipato. Per gli stadi sarà possibile la presenza di pubblico ma con una "percentuale massima di riempimento del 15% rispetto alla capienza totale e comunque non oltre il numero massimo di mille spettatori" all'aperto e 200 al chiuso.

Il Comitato tecnico-scientifico coordinato da Agostino Miozzo potrebbe suggerire un via libera ai test rapidi (ritenuti affidabili al 95%) effettuati da medici di base e pediatri, sottoponendo poi al tampone soltanto chi risulta positivo. E' una delle misure approvate dal Cts che confluiranno in una circolare del ministero della Salute.

"Abbiamo rafforzato le strutture ospedaliere e la risposta del sistema sanitario" fa sapere il premier, indicando le ultime operazioni sanitarie nazionali per la battaglia al contrasto del coronavirus.

Condividere