Meghan Markle ha parlato dell'essere stata "la persona più trollata al mondo"

Condividere

Insomma, terrorizzato da Meghan Markle, dalla nuova dimensione in cui il matrimonio con il principe Harry la ha proiettata.

Meghan Markle torna a fare dichiarazioni pesanti, parlando in modo inedito degli abusi subiti l'anno scorso sia prima che dopo aver dato alla luce suo figlio Archie.

Posso parlare personalmente. Mi è stato detto che nel 2019 ero la persona più trollata al mondo, maschio o femmina.

Montesano in piazza senza la mascherina e la polizia lo ferma
Irriconoscibile, un aspetto che avvalora la sua tesi e che cioè che chi indossa la mascherina non sempre è riconoscibile. Anche Montesano ha proseguito la sua provocazione: "Non riesco a respirare , mi fa male", ha infatti detto.

Ramos Juventus, non rinnova col Real Madrid: prima offerta di Paratici
A dare l'annuncio è El Chiringuito TV , che ha sganciato una vera e propria bomba per il calciomercato Juventus dei prossimi mesi. Sergio Ramos , 34enne difensore del Real Madrid e della nazionale spagnola, è in scadenza di contratto.

Milano "si tinge" di FIFA
Quest'anno però anche gli esports dovranno fare i conti con le incognite dei vari campionati. Sono state inserite all'interno della categoria "Resto del mondo".

"Per otto di quei 12 mesi - ha sottolineato la duchessa - non sono neanche stata visibile, ero in pausa maternità o al fianco di un neonato, eppure ciò che è stato costruito e diffuso. è quasi insuperabile". Lo ha rivelato lei stessa a tre adolescenti statunitensi che sono andati a intervistarla con il marito, per un podcast sulla salute mentale, Teenager therapy. "Quello che è stato possibile produrre e sfornare su di me è quasi invidiabile, ma nessuno può capire come ci si senta: non mi importa se hai 15 o 25 anni, perché quello che fa alla tua salute mentale ed emotiva è veramente dannoso". E ancora: "Confesso. Sono sette mesi che lei è tornata in California, ma non l'ho chiamata neppure una volta. Perché è normale e non è un segno di debolezza, ma di forza". Da qui nasce il forte impegno dei duchi di Sussex nella lotta al cyberbullismo e alla violenza psicologica che il web è talvolta in grado di innescare.

"Penso che sia molto facile essere risucchiati e consumati dalla negatività, ma tutti noi abbiamo la possibilità di scegliere se tagliarla fuori dalla nostra vita".

E infine ha aggiunto: "Ho scelto di non leggerli, di non vederli e di allontanarmi da tutto questo per concentrarmi molto sul lato più edificante e di speranza".

Condividere