Le streghe, furibonda polemica sul film di Zemeckis: "Offende i disabili"

Condividere

L'ultimo personaggio interpretato da Anne Hathaway nel film "The Witches" ha fatto infuriare i fan. Ed hanno espresso il timore che ritrarre cattivi con difetti fisici possa perpetuare gli stereotipi secondo cui le disabilità sono anormali o spaventose.

Un modo per enfatizzare il lato più ferino del personaggio, che tuttavia ha scatenato vivaci polemiche, iniziate con le osservazioni dell'atleta paraolimpica Amy Marren.

Warner Bros, che distribuisce Le streghe negli Stati Uniti sulla piattaforma HBO Max e nel resto del mondo, ha subito fatto marcia indietro, scusandosi in una nota per "qualsiasi offesa causata" dal film. "La diversità dovrebbe essere celebrata e la disabilità deve essere normalizzata", si legge nel post dove viene riportato il commento di Amy Marren.

"Noi registi e la Warner Bros". "La mia paura - ha detto - è che i bambini guardino questo film e che inizino a temere le persone con differenze negli arti".

Dopo queste reazioni, un portavoce della Warner Bros. ha affermato che lo studio è "profondamente rattristato nell'apprendere che la nostra rappresentazione dei personaggi di fantasia in 'Le Streghe' potrebbe turbare le persone con disabilità".

GFVip, annullato il televoto di questa settimana: ecco il motivo
La produzione, in ogni caso, chiarisce che quanti abbiano espresso il proprio voto tramite SMS verranno rimborsati. Come riporta il sito di Fanpage , diversi potrebbero essere i concorrenti interessati da questo provvedimento .

Cosa dice il decreto per runner e sportivi
Cerchiamo di capire se bisognerà utilizzare la mascherina e cosa è stato disposto per le diverse zone del Paese. Nelle zone con alto rischio le misure per lo sport sono sicuramente più stringenti.

Trump e Biden alla resa dei conti, è l'Election Day
Il netto vantaggio di Joe Biden si è progressivamente assottigliato con il prosieguo del conteggio dei voti. Ma le elezioni presidenziali americane avranno molto probabilmente strascichi per giorni se non per mesi.

Nell'adattare la storia originale, abbiamo lavorato con designer e artisti per riuscire a trovare una nuova interpretazione degli artigli a forma di gatto descritti nel libro.

Warner Bros.si è quindi scusata con un comunicato stampa. Non è mai stata nostra intenzione suggerire agli spettatori che il fantastico, le creature non umane dovevssero rappresentarli. Il film parla del potere della gentilezza e dell'amicizia.

"Devo a tutti voi una scusa per il dolore causato. La nostra speranza è che famiglie e bambini possano godersi il film in questa chiave ". E devo delle scuse speciali a tutti coloro che amano voi con la stessa ferocia con la quale io amo i miei figli: "mi dispiace di aver deluso la tua famiglia".

Con questo lungo post, Anne Hathaway ha accompagnato un video di adulti e bambini affetti da disabilità agli arti che condividono le loro esperienze, nell'ambito del Lucky Fin Project, un'organizzazione senza scopo di lucro che esiste proprio per sensibilizzare le persone riguardo il tema dell'ectrodattilia.

Condividere