Rischio lockdown generalizzato, Ricciardi: 10 giorni per capire

Condividere

Non usa mezze parole il consulente del Ministero della Salute, Walter Ricciardi. "Noi abbiamo le regioni e dobbiamo fare un piano che contemperi questa frammentazione e lo dobbiamo fare in maniera consensuale, quindi noi siamo svantaggiati nella rapidità decisionale". "Le ultime misure introdotte con il DPCM del 3 novembre scorso, per mostrare i loro effetti necessitano di almeno due settimane di applicazione". "Stiamo andando nella giusta direzione con le misure prese, speriamo di vedere presto tutti quanti i risultati", fa presente. Va arrestato il peggioramento e invertire la curva.

Ricciardi: "Piano distribuzione vaccino anti-Covid?".

Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute, intervenendo a "Piazza Pulita", su La7: "Neppure io scommetterei un euro sul fatto che a Natale non ci possa essere un lockdown". Solo quando saremo certi che questo avviene potremo trarre conclusioni.

Lazio, tamponi riprocessati domani ad Avellino da perito Procura. Le news
Erano i test eseguiti dal centro Futura Diagnostica sui calciatori biancocelesti e acquisiti dalla Procura del capoluogo irpino. I tre positivi? Per il nostro laboratorio, Immobile, Strakosha e Lucas Leiva sono negativi per tutti e tre i geni.

A Roma l'addio a Stefano D'Orazio tra lacrime e canzoni
D'Orazio la scorsa primavera aveva scritto il testo di " Rinascerò rinascerai " su melodia di Facchinetti. Il dolore è aggravato dal pensiero dell'amico che muore isolato in un letto a causa del Covid-19 .

MotoGP GP Europa: Apoteosi Suzuki, primo trionfo di Mir davanti a Rins
Sono riuscito a gestire la situazione e a finire la gara in 11a posizione, che non era male visto come eravamo messi. Fuori dalla top ten pure Franco Morbidelli: undicesimo ed ormai lui pure ai margini della caccia al bottino grosso.

Quanto al sistema di monitoraggio, ha sottolineato, è alimentato dai dati delle regioni, e queste hanno "un obbligo morale ma anche tecnico a dare dati tempestivi e di grande qualità", perché "se i dati sono falsati è chiaro che alla fine prendi delle decisioni sbagliate". E aggiunge: "Sarà un Natale di estrema prudenza, in cui purtroppo la circolazione del virus sarà ancora intensa".

Non si tratta delle Regioni intere, ma alcune aree metropolitane di Regioni in zona gialla sono già per me zona rossa. Napoli non è Avellino, va fatto un lockdown in cui si evitano scene di affollamenti e assembramenti che abbiamo visto sul lungomare, che sembrano normali perché molti interpretano la zona gialla come un liberi tutti e nello stesso tempo si dà fiato a quegli ospedali in cui succedono cose veramente incredibili: "pazienti assistiti nelle loro macchine con l'ossigeno, sono scene da guerra e questo non dovrebbe succedere in zone gialle". Lo dico in base della pressione di cui mi parlano i miei colleghi in quelle aree, in certi casi è insostenibile.

"Ci sono alcune aree metropolitane in cui gli ospedali sono totalmente intasati".

Condividere