70 anni di Carlo Verdone: Sky gli dedica un canale

Condividere

Ed ecco, in occasione dei suoi 70 anni, che compirà martedì 17 novembre, il romano sarà ospite nella serata di oggi di 'Che tempo che fa', la trasmissione in onda su Rai Tre e condotto da Fabio Fazio.

Ce ne ha regalati di personaggi Carlo Verdone, facendo suo l'insegnamento di Cesare Zavattini, che diceva che "il banale non esiste": come dimenticare il logorroico Furio Zoccano, in viaggio per andare a votare con i figli e la disperata moglie Magda; il bugiardo venditore porta a porta Sergio che cerca di far colpo su Nadia, interpretata da Eleonora Giorgi in Borotalco; l'imbranato Carlo Piergentili, il quale scorrazza come un cagnolino dietro la consanguinea Silvia, alias Ornella Muti, che ne combina una al giorno nel film di Io e mia sorella.

Da ragazzo Carlo è stato uno studente modello: si è laureto col massimo dei voti e diplomato al Centro Sperimentale prima ancora della laurea. Non si hanno molte informazioni personali relative alla donna, in quanto non si tratta di un personaggio famoso del mondo dello spettacolo: la Scarpelli, infatti, è conosciuta dal pubblico solo per essere la madre dei figli dell'attore romano.

Roma, Tiago Pinto nuovo dg da gennaio: le prime parole del portoghese
Nelle nostre numerose conversazioni è stato chiaro che la sua passione per il suo lavoro, la sua mentalità lungimirante e, soprattutto, orientata al successo sono coerenti con la nuova etica della Roma .

Lutto a MasterChef Junior: il dolore di Gordon Ramsay
Nonostante tutto non si era mai separato dai suoi amati fumetti , che leggeva anche durante i ricoveri più duri in ospedale. Così nel 2017 Ben aveva deciso di partecipare al programma, pochi mesi dopo la tragica morte dei suoi genitori .

Ballando con le Stelle: ripescati Isoardi-Todaro, chi sono i finalisti
I concorrenti più votati sia dalla giuria sia dal pubblico sono stati: Paolo Conticini , Gilles Rocca e Alessandra Mussolini . La Isoardi e Raimondo Todaro hanno acciuffato l'ultimo giro di pista letteralmente in extremis, anzi a sorpresa.

Nella sua la sua straordinaria vita però l'uomo ha alle spalle anche un forte vissuto nel suo privato. Poi ha incontrato Enzo Trapani che ha subito notato il suo talento: è grazie a lui che nel 1977 è entrato nel cast del varietà "Non Stop".

"Moltissimo, per me esiste un prima e un dopo Carlo". Ne esce un successo imprevisto replicato l'anno successivo da un'altra galleria di personaggi indimenticabili, in "Bianco, rosso e verdone", primo film che lo vede recitare insieme a Lella Fabrizi.

I suoi film resteranno sempre nella storia televisiva. Il grande attore nella vita privata è un papà. Per Sordi, Carlo diventa il discepolo preferito ma lui non si è fermato qui, è andato per la sua strada, guardando anche al cinema americano al quale si è ispirato per "Compagni di scuola". "Buon compleanno a uno dei più grandi protagonisti del cinema italiano" scrive su Twitter il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. "Buon compleanno! 'Si vive una volta sola'".

Condividere