Vasco Rossi, la confessione choc: "Tre malattie mortali, in coma 4 volte"

Condividere

Poi il Kom è sopravvissuto agli anni 2000, al millennium bug e soprattutto alla malattia che lo ha fatto andare persino in coma nel 2011. "Credo che la più grande sfida del nostro presente sia quella ritrovare un'estetica più umana, un approccio verso il futuro basato sul rispetto della vita in ogni sua declinazione".

Vasco Rossi si confessa al collega Cesare Cremonini, nominato direttore della rivista Vanity Fair per un giorno.

Vasco Rossi ha risposto positivamente alla richiesta di Cesare Cremonini (direttore artistico dell'ultimo numero di Vanity Fair Italia) e ha scritto la sua "lettera sulla sopravvivenza" in questi tempi di pandemia. "Non posso, davvero non riesco a pensare a questo numero, alla capacità degli uomini di vivere anche quando... sono morti dentro, senza passare prima da te..." Poi sono arrivati gli anni '90 e la maturità.

La prima Nomination e la delusione di Patrizia de Blanck
La contessa è furibonda per essere andata al televoto in coppia con Francesco Oppini , è la sua 'prima volta' ed esplode. Sembra ormai già chiaro quindi ai due concorrenti che nessuno dei due sarà eliminato nel corso della prossima puntata.

Pioli e Murelli positivi, chi va in panchina nel Milan?
Il compito spetterà a Daniele Bonera , nello staff tecnico della squadra in cui ha anche militato da calciatore sin dalla scorsa stagione, prima con Marco Giampaolo, poi con Stefano Pioli .

Covid-19, bollettino del 16 novembre: 27354 positivi, 504 decessi
Negli ultimi 10 giorni solo una volta si è superata quella cifra, il 13 novembre, quando i nuovi positivi erano 40.902. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 442.364 con un incremento di 21.554 persone rispetto a ieri.

"Sono poi sopravvissuto agli anni '80". Per questo vorrei chiederti di scrivere una lettera sulla 'sopravvivenza'. I valori sono la stella polare anche di Roberta Armani, nipote di Re Giorgio, Head of Entertainment & Vip Relations della maison, che a tu per tu con Cesare Cremonini parla di temi come la coerenza, la bellezza, il senso di responsabilità, il bisogno di una riflessione profonda e rispettosa sul corpo femminile. Vivendo a Zocca sapevo che da lì bisognava partire perché se sei in pensione ci stai benissimo, ma a 20 anni non c'è niente da fare. "Sono sopravvissuto quando c'erano gli anni di piombo, le Brigate rosse, Lotta Continua e Potere Operaio".

Il cantante, noto per gli eccessi di una vita spericolata tra alcool e droga, guarda al passato e ammette: "Ne ho combinate di cazzate, ma le ho anche pagate tutte". "La famiglia è la scelta più trasgressiva per un rocker". Grazie naturalmente alla Laura che ne è stata l'artefice e una compagna straordinaria.

Continua il rocker: "Quando gli amici hanno cominciato a morire intorno, Lolli, Massimo, Marietto. E sono andato in depressione", ha svelato. Ecco, sono sopravvissuto anche a quella depressione lì. Le stesse che si pone Fiammetta Borsellino, figlia del magistrato Paolo Borsellino, ucciso a Palermo il 19 luglio 1992, che lotta alla ricerca della verità sulla strage di via d'Amelio e racconta come l'essere passata attraverso un dolore insopportabile e a una delle pagine più buie della Storia, le renda meno duro il momento di crisi che sta affrontando il mondo. O forse, però, sai cosa c'è? "C'è che morirò di noia per il lockdown", ha infine scherzato. "Ho una nuova canzone che esce il 1 gennaio 2021 e sarà una canzone d'amore".

Condividere