Iran, muore a 138 anni: era l’uomo più vecchio al mondo

Condividere

La notizia è riportata dall'agenzia statale Irna, che ha precisato come l'uomo sia morto "di vecchiaia". Infatti l'uomo nacque nel lontano 1882, e quindi era coetaneo dell'allora presidente americano Franklin D. Roosevelt. "La stessa agenzia pubblica una foto del" shenasnameh" (certificato di nascita) e della carta d'identità, entrambi riportanti la data del 28 febbraio 1882, di quello che è stato con ogni probabilità l'uomo più vecchio del mondo.

Così nella giornata di ieri, in Iran, si è spento a 138 anni Ahmad Soufi nella regione del Saqqez, nel cuore del Kurdistan.

L'uragano Iota si abbatte sull'America centrale, migliaia di evacuati
Salgono ad almeno 28 le vittime del passaggio sull'America centrale dell'uragano Iota , ora declassato a tempesta tropicale. Inoltre sarebbe la prima volta che due uragani di tipo major si abbattono su questa zona nella stessa stagione .

Lutto a MasterChef Junior: il dolore di Gordon Ramsay
Nonostante tutto non si era mai separato dai suoi amati fumetti , che leggeva anche durante i ricoveri più duri in ospedale. Così nel 2017 Ben aveva deciso di partecipare al programma, pochi mesi dopo la tragica morte dei suoi genitori .

Romania, divampa un incendio in un ospedale: morti 10 pazienti Covid
Le fiamme si sono estese attraverso l'unità di terapia intensiva dove vengono trattati i pazienti con il coronavirus . In ogni caso la procura potrebbe avviare a breve un'inchiesta al fine di far luce sulla vicenda.

È deceduto l'uomo più anziano del mondo, che stando ai suoi documenti ufficiali aveva 138 anni ed era iraniano. Il precedente primato è appartenuto fino allo scorso agosto al sudafricano Fredie Blom, morto a "soli" 116 anni.

Condividere