Anthony Blinken sarà il suo segretario di Stato Usa

Condividere

Inizia così a prendere corpo la squadra del presidente eletto degli Stati Uniti.

A capo dell'Intelligence andrà Hines, consigliera storica di Biden, già vicedirettrice della CIA e viceconsigliera per la Sicurezza nazionale sotto Obama: sarà la prima donna a guidare l'Intelligence americana.

Joe Biden ha scelto: Antony Blinken sarà il suo segretario di Stato Usa, colui che avrà la responsabilità di rilanciare l'America sul palcoscenico della democrazia internazionale.

Coppa Italia, clamoroso non si gioca: 3-0 a tavolino
Coppa Italia , Empoli-Brescia non si gioca: troppi casi di Covid nella squadra bresciana. Troppi casi di Coronavirus hanno colpito la squadra del patron Massimo Cellino .

Serie A, la classifica dei 'jersey sponsor': Sampdoria da retrocessione
Sono 9 invece i milioni che incassa il Napoli dalla combinazione di tre marchi ( Lete-Msc-Kimbo ). Entrambe, al momento, sono ampiamente sottostimate rispetto al loro potenziale.

Tommaso Zorzi contro Dayane Mello: parole forti al GF Vip
Giuliano ha anche chiarito che se non è intervenuto al GF Vip è perché non gli è stato permesso, ma spera di poterlo fare presto. Poi ha iniziato a sputt*narmi e nascondersi dietro al personaggio di Tommaso per emergere. "Ora lui non è più vero al 100%".

Si tratterebbe di Anthony Blinken, classe 1962, che già sotto l'amministrazione Obama, quando Biden era vicepresidente, si è occupato della Sicurezza Nazionale. Gestire la diplomazia e la politica estera di un Paese come gli Usa, è infatti quasi più fondamentale dell'occuparsi delle questioni interne. E infatti, durante la campagna elettorale è stato il principale consigliere del frontrunner democratico che ora lo sceglie anche per mandare un preciso segnale: priorità dalla nuova amministrazione sarà tessere accordi e ricostruire alleanze. Jake Sullivan sarebbe stato scelto per il ruolo di consigliere, mentre Linda Thomas-Greenfield è in corsa come ambasciatrice all'Onu. Thomas Greenfield è già stata consigliera per gli affari africani durante l'era Obama.

Con Blinken condivide un netto distacco della politica trumpiana dell'America first e crede invece in una crescita collaborativa con tutti gli alleati. Ha fatto parte anche dell'amministrazione Clinton al Dipartimento di Stato.

Condividere