Quando iniziano i saldi invernali 2021 in Toscana

Condividere

Martedì 5 gennaio è la Sardegna a partire con i saldi invernali.

Come ogni anno, le Regioni hanno la possibilità di muoversi liberamente definendo il calendario dei saldi.

Il 2 gennaio partono in Basilicata, Sicilia, Campania, Molise e Valle d'Aosta.

I saldi invernali in Sicilia sarebbero dovuti iniziare il 2 gennaio, ma viste le attuali restrizioni e il fatto che, ad esclusione del 4 gennaio, l'Italia intera sarà zona rossa dal 31 dicembre e fino all'Epifania, le associazioni di categoria hanno chiesto uno slittamento di una settimana. Il consiglio quindi è quello di consultare i siti internet dei punti vendita dove avete intenzione di fare acquisti sfruttando gli sconti. Lunedì 4 gennaio i saldi prendono il via in Abruzzo. Arrivano anche i saldi al tempo del coronavirus. L'Umbria dovrebbe cominciare il 9, il Lazio il 12. Una scelta prudente che consente alle autorità di monitorare la situazione e prepararsi al meglio per la gestione dell'assalto ai negozi, che sarà limitato dalle norme anti-Covid. Nella Provincia autonoma di Trento, invece, i saldi sono liberi. Come visto i saldi nei comuni non turistici iniziano il 16 gennaio.

GF Vip, concorrente in crisi prepara la valigia: "Vado via"
Inutile dire che la fanbase di Tommaso non ha gradito la sferzata ed ha contrattaccato, dando del rosicone ad Abbate. Tieni conto che a tanti avrebbe fatto piacere sapere una cosa del genere.

Dopo il Vaccine Day, in arrivo le altri dosi del vaccino anticovid
Domenica 27 dicembre Claudia Alivernini è stata la prima vaccinata in Italia contro il Covid . Tali categorie saranno contattate con chiamata attiva .

Globe Soccer Awards: Cristiano Ronaldo migliore del secolo, tutti i premi
CR7 ha voluto condividere la gioia del riconoscimento con i suoi compagni e il suo attuale club, la Juventus , e quelli precedenti.

Distanziamento sociale - Va mantenuta la distanza di almeno un metro tra i clienti in attesa di entrata ed all'interno del negozio (salvo eventuali ulteriori prescrizioni regionali).

Disinfezione delle mani. Prima di toccare i prodotti è obbligatoria la pulizia delle mani attraverso le soluzioni igienizzanti messe a disposizione degli acquirenti. In questo caso scatta l'obbligo per il negoziante della riparazione o della sostituzione del capo e, nel caso ciò risulti impossibile, la riduzione o la restituzione del prezzo pagato. È rimessa alla discrezionalità del negoziante.

Riparazioni. Qualora il prodotto acquistato in saldo debba prevedere modifiche e/o adattamenti sartoriali alle esigenze della clientela (es. orli, maniche, asole, ecc...) il costo è a carico del cliente, salvo diversa pattuizione.

Affissione dei cartelli nei negozi - Cartello sul numero massimo di clienti contemporaneamente ammessi e permanenza degli stessi nei negozi in tempi di Covid-19.

Condividere