Texas: muore di coronavirus la 'maestra degli abbracci', comunità in lutto

Condividere

La maestra era nata in Texas e insegnava spagnolo a El Paso, ma aveva trascorso molti anni della sua vita in Messico potendo così entrare in contatto con realtà diverse dalla propria.

Morta per le complicanze legate al Covid 19 Zelene Blancas, l'insegnante elementare di una scuola pubblica nella città di El Paso, in Texas, diventata famosa tre anni fa per un video virale in cui insegnava ai suoi studenti a essere gentili e amorevoli. Il filmato che aveva ottenuto più di 24 milioni di visualizzazioni mostrava i suoi alunni sorridenti mentre si abbracciavano prima di uscire da scuola per il weekend. Nel 2018 il mondo ha l'occasione di vedere un momento di vera gioia con una classe della Blancas: un video che diventa virale, ed è una ulteriore prova delle grandi capacità della donna. Dopo aver passato settimane in ospedale accanto a sua sorella assentandosi dal lavoro, Mario Blancas aveva creato una raccolta fondi su GoFundMe a metà dicembre per poter pagare le cure sanitarie di.

Boom di ascolti per Chiara Lubich su Rai 1
Ringrazio Maria Pia Ammirati, direttore di Rai Fiction e il direttore di Rai 1 Stefano Coletta per aver sostenuto questo progetto. Quella di Chiara Lubich non è soltanto un omaggio ad una donna libera e coraggiosa, è anche la storia di un sogno.

Ancelotti elogia il Milan: "Grande lavoro di Maldini"
"Per quanto riguarda l'Inter c'è stato l'intervento forte di un investitore, il Milan grazie a Paolo Maldini ha fatto grosso lavoro di reclutamento".

Aitor Gandiaga è morto a 23 anni: Athletic Bilbao in lutto
La notizia della morte di Gandiaga ha sconvolto anche diversi compagni di squadra del presente e del passato. "Non posso crederci. Il talentuoso attaccante basco Aitor Gandiaga è morto a soli 23 anni, in seguito ad un tragico incidente automobilistico .

Anche dal letto d'ospedale, la giovane maestra rimaneva spesso sveglia fino a tardi per parlare al telefono con i genitori dei suoi studenti.

Blancas era risultata positiva al virus il 20 ottobre ed era stata ricoverata in ospedale pochi giorni dopo, ha detto suo fratello Mario al New York Times. Gestiva un programma di alfabetizzazione per i genitori la sera e quando le lezioni sono passate all'apprendimento a distanza durante la pandemia, consegnava i testi per lo studio, completi di note scritte a mano, ai suoi studenti. "La sua vocazione era solo quella di diffondere gentilezza", ha detto la sua preside, Cristina Sanchez-Chavira - Incarnava la gentilezza e faceva sentire gli altri speciali.

Condividere