Covid-19, Burioni: "Vaccinare un milione di persone in una settimana? Si può"

Condividere

Un milione in una settimana nel 1973 in una sola città. Il prof Roberto Burioni, virologo all'Università San Raffaele di Milano è intervenuto sul tema, al centro di numerose discussioni in questi ultimi giorni, tirando in ballo, come esempio, la situazione dell'epidemia di Colera a Napoli del 1973. Un elemento che deve portarci a una sorveglianza particolarmente attenta nel capire tempestivamente se questa variante (che ormai non è più inglese, visto che si isola dovunque) comincerà a circolare nelle scuole che il 7 gennaio riapriranno.

Il virologo Roberto Burioni continua a rifilare bordate sulla organizzazione relativa alla campagna di vaccinazione anti Covid.

Sandra Milo: "Ricevo proposte oscene e materiale pornografico"
Così nelle sue stories su Instagram, Sandra Milo denuncia di ricevere proposte di incontro e di conoscenza da parte di "fan". Ha fatto scalpore la cover sensuale del magazine Flewid per la quale Sandra Milo ha deciso di posare semi nuda ad 87 anni .

Milan-Juventus, Pirlo: "Dybala ha avuto la febbre. Mercato? Valuteremo"
Ci saranno novità a centrocampo? "Valuteremo domani chi portare a Milano anche vedendo le analisi dei tamponi". E' la squadra da battere, faremo la nostra partita e cercheremo di imporre il nostro gioco.

Calciomercato, non solo Spalletti: un altro italiano in pole per il Cile
Due gli ostacoli: Spalletti non parla spagnolo e ha un ingaggio molto alto. Luciano Spalletti potrebbe presto tornare su una panchina.

Sembra che i vaccini sviluppati siano comunque efficaci anche contro questa variante: un motivo in più - sostiene Burioni - per continuare a vaccinare le categorie più fragili. "Nessun ritardo", ha scritto alla fine del post. I farmaci saranno distribuiti direttamente dalla casa farmaceutica nei 294 punti di somministrazione indicati dalle regioni al commissario per l'Emergenza Domenico Arcuri.

Condividere