Juventus, la frecciatina di Nainggolan: "Ho scelto di non andarci"

Condividere

Nainggolan ha quindi aggiunto: "Ormai è andata così e per fortuna sono sano, non mancando neanche un allenamento e arrivando sempre in orario".

Ora torna nell'amata Sardegna e del Cagliari sarà un grande rinforzo. Dopo un lungo sospiro, il centrocampista ha dichiarato: "Sicuramente è un grandissimo allenatore, ma sono stato ferito da lui". E io condivido questo sogno. Ma questa la trovo una domanda del c...o, poco rispettosa. Uno dei motivi più belli per cui lo faccio.

"Sì, rimpiango la Roma".

Gerry Scotti è diventato nonno: le prime notizie sulla nipotina
E questa è una notizia bellissima , che prepara uno Gerry Scotti nonno a dovere far fronte ad una situazione del tutto nuova. A svelarlo è lo stesso conduttore che, sotto il post del settimanale Gente , ha scritto: "E' bellissimo essere nonno ".

Sandra Milo: "Ricevo proposte oscene e materiale pornografico"
Così nelle sue stories su Instagram, Sandra Milo denuncia di ricevere proposte di incontro e di conoscenza da parte di "fan". Ha fatto scalpore la cover sensuale del magazine Flewid per la quale Sandra Milo ha deciso di posare semi nuda ad 87 anni .

Lazio, Rao sul gesto di Fares: "Complimenti Momo, un esempio"
La solidarietà nei confronti dell'uomo si è concretizzata in una raccolta fondi online sul portale GoFundMe ( Qui il link per donare ) e anche il calciatore della Lazio ha partecipato.

Nell'intervista Nainggolan si è rivolto anche ai tifosi della Juventus, che lo attaccano spesso ricordandogli più volte di non aver vinto nulla: "Una sciocchezza assoluta". A Cagliari ha messo in campo dei giocatori di prospettiva. Mi rivedo in Zaniolo perché anche io sono attaccato, trollato sui social. L'unico modo è ignorare, fregarsene. Io non faccio il maestro di vita e non dò consigli.

Infine, una curiosità sui suoi famosi tagli di capelli: "Ho detto che ho chiuso con le creste ma i capelli chi può dirlo?" Per il resto deve farsi forza e andare avanti. "Spero che i primi ad essere vaccinati siano i più deboli e gli anziani".

Condividere