Non andrò all'insediamento di Joe Biden

Condividere

Ma se ciò che è successo, di cosi grossa portata, non ha influenzato l'andamento dei mercati è probabilmente perché gli investitori e gli stati si aspettano un adeguato intervento da parte del nuovo presidente volto a tranquillizzare gli aspetti diplomatici e quindi l'economia nella sua globalità. Lo afferma la deputata democratica Katherine Clark, assistente della speaker della Camera Nancy Pelosi. Immediata la reazione dello stesso Trump, che attraverso un comunicato stampa della Casa Bianca ha fatto sapere: "Lo avevo previsto". Infatti Trump ha deciso di rispondere al ban twittando direttamente dall'account presidenziale, @POTUS.

Dopo che i supporter "trumpiani" hanno assaltato e occupato Capitol Hill, dopo che la sconfitta alle elezioni di Trump é stata formalmente riconosciuta dal Governo USA, contro il presidente hanno invece iniziato a sollevarsi le voci dei leader mondiali, ma anche quelle dei social network.

Biden finora non si è espresso su una nuova possibile messa in stato di accusa del presidente, rimandando la decisione al Congresso.

Il voto potrebbe esserci già mercoledì, poi la palla passerà al Senato. Per confermare l'impeachment, le votazioni devono essere 2/3 a favore per passare.

Читайте также: Ancelotti elogia il Milan: "Grande lavoro di Maldini"

Questa volta è anche intervenuto un portavoce di Twitter, che ha detto che ogni tentativo di superamento del ban verrà sanzionato con la rimozione dell'account colpevole. Per quanto il presidente in carica sembri ormai rassegnato a gettare la spugna, è piuttosto inverosimile che lo faccia in anticipo e su esplicita richiesta. Nel testo, Trump viene definito un pericolo per la Democrazia, la Costituzione e per la sicurezza nazionale. Trump a quel punto non sarà più presidente ma non per questo non perseguibile. Una decisione, questa, che potrebbe rivelarsi rischiosa per la sicurezza del Paese. Il 6 gennaio i sostenitori repubblicani hanno tentato di fermare la nomina di Joe Biden presidente.

Per questo mi sono candidato. Sono concentrato sul virus, sul vaccino e sulla crescita economica.

Donald Trump è ormai alle strette, dopo la sospensione da Facebook, è arrivato il blocco a vita da Twitter. "State indietro e tenetevi pronti" è diventato quasi un slogan per il gruppo di Tarrio, che su Parler, il social media amato dagli estremisti americani, ha ripetuto il mantra alla fine di un messaggio in cui ribadiva la disponibilità del suo gruppo a sostenere chi era stato arrestato.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2021 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Condividere