Genova: addetto dell’autolavaggio si schianta con la Ferrari del calciatore Marchetti [FOTOGALLERY]

Condividere

Come riportato da gazzetta.it, oggi il portiere del Genoa ha lasciato la sua Ferrari all'autolavaggio e ha poi ricevuto una brutta sorpresa: gli è stata riconsegnata completamente distrutta. Uno degli addetti dell'autolavaggio, che la stava riportando al centro sportivo Signorini, vicino all'aeroporto di Genova, avrebbe perso il controllo dell'auto in una curva, si è schiantato e ha tamponato altre cinque auto che erano parcheggiate in quella stessa strada. Prima dell'allenamento odierno con la squadra ligure, aveva affidato la sua Ferrari a un autolavaggio per poterla rivedere in tutto il suo splendore: le cose, purtroppo, sono andato diversamente. Solitamente l'inconveniente peggiore che può accadere è che scoppi un temporali appena finito di lavarla, per il portiere del Genoa però è andata peggio.

Ferrari Machetti
Marchetti Getty Images

Il profilo del calciatore, ex Lazio e Cagliari, è stato inondato di insulti e offese. Ma non ha voluto drammatizzare, senza addossare colpe a nessun. Danni ingenti e senza dubbio molto costosi: nemmeno questo dispiacere ha risparmiato Marchetti dagli attacchi social, con le accuse di non dare al denaro la giusta importanza. Si dichiara dispiaciuto, ma afferma che l'importante è che nessuno si è fatto male in seguito all'episodio. I dispositivi di sicurezza del bolide hanno funzionato bene.

Per il vaccino in Lombardia in campo i medici di famiglia
Chiederò alla Regione di accelerare la vaccinazione dei medici che lavorano su territorio, i nostri medici di famiglia , quelli a cui ci rivolgiamo per ogni cosa inerente la salute.

Antartide, si è chiuso il ‘Buco’ dell’ozono!
Questa è la principale ragione per cui il buco nell'ozono si manifesta solo tra la fine dell'inverno e l'inizio della primavera.

Boom di ascolti per la prima puntata di Che dio ci Aiuti
La seconda puntata di Che Dio ci aiuti 6 andrà in onda eccezionalmente domenica 10 gennaio sempre su Rai 1 alle ore 21 .25. Muta, con un lungo percorso da fare prima di tornare ad essere la bambina felice ed allegra che era.

Condividere