Il governo Conte ha ottenuto la fiducia al Senato con 156 voti

Condividere

Polemica a Palazzo Madama per le dichiarazioni di Salvini sui senatori a vita.

Il Pd in direzione ha dato il via libera al passaggio parlamentare di Conte, "è un dovere e non un diritto chiedere la fiducia", precisano al Pd. La sorpresa è arrivata da due senatori di Forza Italia, Maria Rosaria Rossi e Andrea Causin, che hanno votato sì. No compatto da Fratelli d'Italia e Lega.

(Adnkronos) - "La verità - confida un ministro grillino - è che in una condizione di questo tipo fare un rimpasto è difficilissimo, figuriamoci un nuovo governo: il Movimento rischia di diventare una maionese impazzita". Incertezza anche sulla decisione dei Senatori di Italia Viva: alcuni dei renziani potrebbero decidere di non seguire il proprio leader e di rimanere nell'area del Governo.

I senatori presenti erano 313.

Dopo la vittoria alla Camera il Governo Conte-bis incassa la fiducia, anche al Senato e quindi l'attuale esecutivo, potrà continuare nella sua legislatura. Ha ricoperto nei governi Renzi e Gentiloni l'incarico di viceministro dei Trasporti e, dopo la creazione di Italia viva, ha "ricompensato" il senatore di Scandicci prestandogli il simbolo dei socialisti al Senato così da permettere la formazione del gruppo dei senatori di Italia viva a Palazzo Madama.

Addio a Phil Spector, produttore discografico del rock
Al Pacino lo ha interpretato nel biopic " Phil Spector " (2013), scritto e diretto da David Mamet . Il produttore era stato recentemente ricoverato in ospedale per complicazioni COVID .

Milan, Tomori vicinissimo: manca l’accordo sul riscatto
Prestito con diritto di riscatto la proposta rossonera, obbligo di riscatto la richiesta da parte del Chelsea . Il Milan e il Chelsea hanno trovato l'accordo e limato gli ultimi dettagli contrattuali per Fikayo Tomori .

Torino, Giampaolo vicino all’esonero: addio nelle prossime ore
E in queste ore ha preso quota l'idea di un cambio di guida tecnica. Il Torino a breve annuncerà l'esonero di Marco Giampaolo .

"Rispetto alle premesse e alle speranze di Conte e Casalino le cose non sono andate come speravano: sentivo parlare di decine di responsabili ma al netto di casi singoli, dall'altra parte ce ne sono di più, il centrodestra ha mantenuto la sua compattezza e non era scontato". Il premier, parlando di una crisi di governo incomprensibile nel mezzo della pandemia e della campagna vaccinale ha aggiunto: "Le nostre energie dovrebbero essere tutte e sempre concentrate alla crisi che attanaglia il paese, mentre così agli occhi di chi ci guarda appaiono dissipate in contrappunti polemici, spesso sterili e incomprensibili verso chi ogni giorno si misura con la paura della malattia - ha evidenziato - e l'angoscia del futuro". I voti contrari sono stati 259. Si tratta di un solido dialogo sperimentato già da almeno tre forze di maggioranza, ma è un progetto ben aperto a chi vuole migliorarlo, a chi vuole portare impegno genuino, leale. Qualcuno dice Conte, Renzi, Iv.

Renzi è tornato a ripetere le ragioni della crisi: "Ecco perché le ho chiesto di fare un passo in più non trasformi la discussione politica in una distribuzione di incarichi".

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link. "Ricordo -che non state cercando volenterosi ma complici da pagare per non mollare la poltrona".

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. "Che coraggio che avete".

Nel suo discorso Conte, che ha replicato il testo letto alla Camera, ha ricordato le solida vocazione europeista su cui è stato fondato il suo governo ancorato ai valori costituzionali, che uniscono forze politiche estremamente diverse ed eterogenee. "Priorità a piano vaccini, Recovery Plan e dl ristori", ha commentato su Twitter il premier Giuseppe Conte. "Quando la politica si eclissa questa istanze rischiano di essere ai margini o, peggio di sfociare in rabbia o nello scontro violento". A fronte di un simile risultato, la situazione sarà nelle mani del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Condividere