Trump e Melania lasciano la Casa Bianca per l'ultima volta

Condividere

Non ha rinunciato alle griffe e ai tacchi a spillo, due dettagli che hanno contraddistinto tutti i suoi look da First Lady. L'episodio non poteva certo passare inosservato vista la sua volgarità, in contrasto col fatto che sia avvenuto sul servizio pubblico, dove in nome della lotta al sessismo sono state pure sospese delle trasmissioni (peraltro anche quando Monica Maggioni, che oggi era presente in studio, ricopriva l'incarico di Presidente).

"Abbiamo tagliato le tasse e snellito la burocrazia, abbiamo centrato molti obiettivo", ha rivendicato Donald mentre i suoi sostenitori cantavano "We love you". Lo afferma Donald Trump nel suo ultimo discorso a Washington prima di imbarcarsi sull'Air Force One diretto a Mar-a-Lago, in Florida. Lui risponde: "We love you too, dal profondo del mio cuore".

Da settimane è impegnata solo con il trasloco, tanto da lasciare indietro qualsiasi altra faccenda, come per esempio la decisione del marito Trump di non partecipare all'insediamento di Joe Biden. Ieri, 19 gennaio, aveva già preparato la scena per oggi, con un discorso di congedo in cui invitava gli americani a pregare per il successo dell'amministrazione Biden. Nei prossimi mesi, ha detto ancora, "i numeri della pandemia miglioreranno, il picco è stato superato: abbiamo lasciato il cuore sul campo, abbiamo fato tutto". "Ritorneremo, in qualche modo", aggiunge nel suo discorso di addio.

Sampdoria-Udinese 2-1, gol e highlights: illude De Paul, decidono Candreva e Torregrossa
A disp.: Ravaglia, Letica, Rocha, Regini, La Gumina, Leris, Prelec. Arbitro: Sacchi Marcatori: 10′ st De Paul (U), 22′ st rig. Mandragora e la traversa colpita da De Paul .

Covid: contagi e vittime stabili, ancora 475 morti - Cronaca
Lo ha detto il direttore della Prevenzione del ministero della salute Gianni Rezza alla conferenza stampa della Cabina di regia. Non mi risulta ufficialmente per ora un ritardo di Pfizer ma non mi sembra che ci siano problemi di approvvigionamento.

Olanda, governo Rutte si dimette per scandalo nazionale
Le dimissioni arrivano a due mesi dalle elezioni politiche in calendario per il 17 marzo. Lo ha confermato lo stesso premier uscente nel corso della conferenza stampa.

Così è arrivata, infine anche quella parola buona per il nuovo governo che ha spiazzato ogni falsa ricostruzione. Siete persone fantastiche. Questo è un grande, grande paese.

Intanto lo staff presidenziale ha cominciato le grandi operazioni di pulizia e rassetto della residenza. Senza contare il fatto che nei suoi ultimi tre atti da presidente Trump ha inviato a tutti gli americani tre messaggi di importanza fondamentale. Purtroppo, talvolta è stata la Chiesa stessa che, in questi anni di presidenza, non sempre è riuscita a comprendere le convinzioni profonde che hanno pervaso Trump durante il suo mandato.

Condividere