Variante ingese Covid: 17,8% dei casi in Italia. Colpite anche le scuole

Condividere

Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 71.932 persone con la seguente suddivisione territoriale: 14.153 a Trieste, 32.155 a Udine, 16.218 a Pordenone, 8.552 a Gorizia e 854 da fuori regione.

Il numero di casi però non sarebbe distribuito in modo uniforme in tutte le regioni d'Italia.

Una variante che ha già prodotto i suoi effetti sul fronte scolastico: molte, infatti, le scuole che sono ritornate in DaD per la presenza di un virus particolarmente aggressivo e contagioso che, evidentemente, circola anche tra soggetti normalmente asintomatici (e dunque a bassa carica virale), come i bambini. "Ci sono 2 regioni a rischio alto e un Rt che risale a 0,95" ha detto Brusaferro.

Governo, Lezzi (M5S): "Nessun super-ministero, si ripeta il voto su Rousseau"
Il ministero dell'ambiente non sarà fuso con il ministero dello sviluppo economico. I dissidenti del M5s reclamano un nuovo voto su Rousseau .

Rete WindTre, impossibile chiamare: problemi con molti operatori
Ci sono problemi oggi 3 febbraio 2021 con Wind Tre , che sembrano coinvolgere maggiormente il primo dei due operatori nominati. Anche perché le segnalazioni arrivano da ogni dove: Milano , Torino , Verona, Bologna, Firenze, Roma, Napoli e così via.

Covid: calano i contagi, ma aumentano i ricoverati
Infine, si segnala il decesso di una donna di 74 anni diagnosticata dall'Ausl di Piacenza ma residente in provincia di Lodi . In totale, dall'inizio dell'epidemia i decessi in regione sono stati 9.510.

VACCINI - Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa prima fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, oltre che gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni. "Siccome parte di queste persone è stata ricoverata nei nostri ospedali non abbiamo avuto un aumento di aggressività e questo è un punto molto importante, e neanche un incremento così significativo della contagiosità", conclude Bassetti. Le altre Regioni hanno un Rt puntuale compatibile con uno scenario tipo uno. I dati della bozza mostrano che sette Regioni/Province autonome hanno un Rt puntuale maggiore di 1 anche nel limite inferiore compatibile con uno scenario di tipo 2, in aumento rispetto alla settimana precedente. Nelle terapie intensive il valore nazionale e' sotto la soglia critica del 30%, a quota 24%.

Genova. "Se ci sarà la cosiddetta terza ondata di cui tanti parliamo dovrebbe raggiungere anche la nostra regione tra questa settimana e le prossime 4-6 settimane".

Nel dettaglio, nel settore delle residenze per anziani sono stati rilevati nove casi di positività tra le persone ospitate nelle strutture regionali, mentre gli operatori sanitari risultati contagiati all'interno delle stesse strutture sono in totale tre. Nella bozza si ricorda che è obbligatorio adottare comportamenti individuali rigorosi e rispettare le misure igienico-sanitarie predisposte relative a distanziamento e uso corretto delle mascherine. Finora, il 17,8% dei contagi (quasi uno su 5) risulta positivo alla variante inglese, che presto diventerà prevalente.

Condividere