Allerta meteo, attesi neve e vento anche per domani

Condividere

Meteo, ci attende un weekend da brividi.

.

Mattinata di gelo eccezionale, quella odierna, su tutta Italia, ma in particolare al Centro Sud, come era da attendersi stando alle previsioni meteo.

Secondo le statistiche climatiche e storiche del nostro Paese, infatti, capita spesso che il mese di marzo riservi sorprese gelide a causa di possenti scambi meridiani, ovvero di correnti che dal Circolo Polare Artico raggiungono il bacino del Mediterraneo, con movimento Nord-Sud.

Sci, Garavaglia subito gli indennizzi nel testo del decreto Ristori
In ogni caso gli indennizzi per la montagna dopo la chiusura degli impianti saranno nel prossimo decreto ristori, il 'quinquies', ha sottolineato Garavaglia . "Quindi bisogna usare i soldi del Recovery per fare investimenti mirati, per ripartire alla grande come la nostra montagna sa fare".

Governo Draghi, squadra con 23 ministri: poche donne e molti partiti
Ad oggi molto di ciò che si sa è frutto di indiscrezioni o di particolari emersi dalle consultazioni con le parti politiche. Draghi si porta a Palazzo Chigi Roberto Garofoli , bersaglio della stampa quando era al Ministero dell'Economia e Finanza.

Nintendo Switch ha distribuito 79.87 milioni di unità
Sempre per quest'ultima però, è anche vero che Nintendo non ha completamente chiuso le porte a tale opportunità . L'intero resoconto può essere visionato qui .

Domenica 14 febbraio ancora qualche nevicata fino a quote molto basse sul versante adriatico della Penisola. Il freddo continuerà a intensificarsi nel corso del pomeriggio e la neve potrà cadere anche a bassa quota. Valori diffusamente compresi tra -4 e -7° sulle colline dell'Appennino centro-settentrionale e tra 0 e -4°C diffusi anche sulle pianure del Nord; valori tra zero e 2° sulle colline interne delle isole maggiori. Maltempo nel resto dell'Italia, con intense nevicate nell'interno del Centro-Sud e fin sulle coste di Marche, Abruzzo, Molise e nord Puglia; possibili bufere di neve nelle aree più esposte ai forti venti nord-orientali. Residue piogge al Sud in Lucania, alta Calabria e Sicilia settentrionale mentre al Nord sarò prevalentemente soleggiato.

Le temperature saranno in decisa diminuzione per l'arrivo di isoterme a 850 hPa decisamente rigide, e oscillanti nella tarda serata/ notte di lunedì tra -7/-8°. I mari risulteranno da molto mossi a localmente agitato lo stretto di Sicilia e il basso Tirreno. Parte di questa irruzione gelida dovrebbe interessare anche l'Italia dalla porta adriatica sotto-forma di assai freddi venti di bora e grecale, portando ad un tracollo termico con clima rigido per diversi giorni e neve anche in pianura e fin sulle coste.

Condividere