Coronavirus, in Emilia Romagna l'indice Rt è 1,05. "Al 99% zona arancione"

Condividere

Ciò richiede misure di mitigazione nazionali e puntuali interventi di mitigazione/contenimento nelle aree a maggiore diffusione. E' lo stesso Istituto a coordinare l'indagine grazie alla collaborazione della Fondazione Kessler e con il ministero della Salute, le Regioni e le province autonome. "Ciò ha infatti un riflesso sull'incidenza", dice il presidente dell'Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, alla conferenza stampa organizzata dal ministero della Salute sull'analisi del monitoraggio regionale della Cabina di regia.

Tra il 27 gennaio e il 9 febbraio l'indice Rt medio, calcolato sui casi sintomatici, è stato pari a 0,99 (range 0,95- 1,07), in aumento rispetto alla settimana precedente e con un limite superiore che comprende l'uno. Aumenta, anche, la percentuale di casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (33,7% vs 32,7% la settimana precedente). L'Iss sottolinea quindi che l'incidenza è lontana dal livello di 50 casi per 100 mila abitanti, che permetterebbe "il completo ripristino sull'intero territorio nazionale dell'identificazione dei casi e del tracciamento dei loro contatti".

In attesa dell'ordinanza del Ministro della Salute Roberto Speranza, che darà conferma delle notizie emerse fino a questo momento, le Marche si salvano dal passaggio in zona Arancione: la regione resta in Giallo.

Le parole con cui Draghi chiede a Salvini di archiviare il salvinismo
"Mattinata di lavoro concreta e produttiva con i bravi governatori di Sicilia e Calabria , Nello Musumeci e Nino Spirlì .

Covid. Ricciardi: "Chiederò lockdown totale in tutta Italia"
Secondo l'esperto infatti la variante inglese ha raggiunto l'Europa proprio attraverso gli impianti di risalita in Svizzera. Ricciardi infine spiega: " Va potenziato il tracciamento e rafforzata la campagna vaccinale ".

Impeachment: il Senato Usa assolve Trump
Accuse che si sono spinte fino a cercare di dimostrare che i rivoltosi puntassero ad uccidere Nancy Pelosi , la presidente della Camera da molti definita 'nemica giurata' di Donald Trump .

Campania, Emilia Romagna e Molise passano in area arancione. Di queste, sono sei ad avere una alta probabilità di progressione a rischio alto nelle prossime settimane: Abruzzo, Emilia-Romagna, Marche, Molise, le province autonome di Trento e Bolzano. Dunque viene alzata ulteriormente l'attenzione sui casi di Covid legati a quelle che sono le principali varianti del virus e che hanno fatto aumentare i timori perché si diffondono più rapidamente e da alcuni esperti sono considerate più gravi. La crescita potrebbe però essere relativamente lenta, senza comportare un rilevante sovraccarico dei servizi assistenziali per almeno 2-4 mesi.

Stabile ma alto il tasso di occupazione delle terapie intensive: 24%

. Tocca infatti il 24%.

Condividere