Seconde case, le regole per spostarsi a Pasqua regione per regione

Condividere

Pertanto nonostante la zona rossa nel weekend di Pasqua sarà permesso far visita a parenti e conoscenti con l'unica limitazione al rispetto del limite delle due persone e dell'unico spostamento nelle 24 ore. Resta in vigore il coprifuoco dalle ore 22 alle ore 5. In tale abitazione, però non devono vivere altre persone.

Con il passaggio in zona rossa, quindi, si applicano delle regole molto dure, tant'è che i cittadini si chiedono se ci si potrà spostare per andare a trovare amici e parenti per festeggiare insieme Pasqua e Pasquetta.

SECONDE CASE. Lo spostamento verso una seconda casa di cui si ha la proprietà o l'affitto lungo da prima del 15 gennaio è sempre consentito, unicamente col nucleo familiare e se non sono abitate da altre persone. La persona o le persone che si spostano potranno portare i figli minori di 14 anni e le persone con disabilità o non autosufficienti. Queste le motivazioni che hanno portato il presidente della Regione a vietare "l'ingresso nel territorio della regione Marche da parte di persone non aventi residenza o domicilio nel medesimo territorio con la finalità di recarsi presso le proprie abitazioni diverse da quella principale (c.d. seconde case)", l'ingresso stesso "è consentito solo in presenza di comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute".

Egitto: cargo arenato blocca il canale di Suez
La nave, costruita nel 2018, era arrivata dalla Cina ed era diretta a Rotterdam, nei Paesi Bassi. Il Canale di Suez è bloccato. "MV Ever Given " è lunga 400 metri e larga 59 metri.

Covid: dati Usa, vaccino AstraZeneca efficace al 79%, 100% contro malattia grave
Ma quante vittime come la povera Sonia ci devono essere prima di avere risposte chiare in merito a questo vaccino? In particolare, nei partecipanti di età pari o superiore ai 65 anni , l'efficacia del vaccino è stata dell'80%".

Covid: 20.159 contagi, vittime 300. Tasso positività a 7,2%
Aumentano anche i ricoveri nelle terapie intensive, 61 in più (ieri +23) con 232 ingressi giornalieri per un totale di 3.448. Ieri i test erano stati 353.737.

Pertanto, nei giorni 28 marzo (domenica della Palme), 4 aprile (Pasqua) e 5 aprile (Lunedì dell'Angelo) sono sospese tutte le attività commerciali consentite dal DPCM del 2 marzo 2021 in zona rossa, ad eccezione dei benzinai, dei fiorai, delle edicole, dei tabaccai, delle farmacie e delle parafarmacie. L'espansione dell'anticiclone atlantico verso l'Islanda e addirittura fino alla Groenlandia nei primissimi giorni di aprile favorirà infatti la discesa di una vasta saccatura colma di aria artica, dapprima sul Nord Europa, successivamente sul comparto centrale del Continente, entro Pasqua probabilmente anche su Francia e Penisola Iberica.

Si avvicina Pasqua e Pasquetta, giorni in cui - è bene ricordare - tutta Italia sarà in zona rossa come stabilito dal Decreto legge 30/2021 approvato il 13 marzo scorso; questo significa che anche solo per uscire di casa e spostarsi entro i confini comunali, serve presentare autocertificazione. E' possibile spostarsi dalla regione di residenza solo per motivi di lavoro, di salute o per urgenze. Rimane consentito andare a messa, scegliendo il luogo di culto "più vicino" a casa, o fare una passeggiata. L'accesso ai luoghi di culto è consentito, purché si evitino assembramenti e si assicuri la distanza non inferiore a un metro tra i frequentatori. Laddove l'accompagnatore e l'accompagnato non siano conviventi devono indossare entrambi un idoneo dispositivo di protezione individuale. Rt Italia a 1,08 il Resto del Carlino Sembra così che il rischio di finire in zona rossa, altissimo ieri, sia rientrato. Bar e ristoranti chiusi, sì servizio a domicilio e asporto (fino alle 18 bar, alle 22 altri).

Condividere