Covid, zona rossa per tre settimane e scuole chiuse: annuncio del Premier

Condividere

Le regole di "allerta rafforzata" disposte per la regione di Parigi e altri 18 territori "saranno estese in tutto il Paese", compresa la chiusura dei negozi non essenziali e il coprifuoco dalle 19.

"Abbiamo già aumentato a 7.000 il numero dei posti letto in rianimazione, tra alcuni giorni arriveremo a 10 mila posti letto" ha annunciato Macron spiegando che in Francia sono 250 mila tra pompieri, veterinari, farmacisti e operatori sanitari mobilitati per le vaccinazioni anti Covid.

"Se restiamo uniti e solidali, se sapremo organizzarci, vedremo la fine del tunnel": ha detto Emmanuel Macron, aprendo il suo discorso in tv dinanzi alla nazione per annunciare nuove misure contro il coronavirus.

Oltre alla chiusura dei negozi non essenziali e del coprifuoco alle 19 è prevista anche la sospensione della didattica con la DAD solo nella prima settimana, le altre due saranno di vacanza.

Denise Pipitone è in Russia? Si riapre il caso
Sua madre, la donna Piera Maggio , non si è mai persa d'animo e ha continuato a cercare sua figlia . Le ragazzine se la prendono con Piera Maggio per la fine del rapporto tra i genitori .

Covid Sicilia, altri quattro comuni in zona rossa. DIRETTA
Razza è indagato nell'ambito dell'inchiesta coordinata dalla Procura di Trapani assieme ad altri dirigenti e professionisti. Le intercettazioni hanno provato le operazioni di falsificazione da parte dei soggetti imputati.

Scuola, Bonetti: "Valutare riapertura in zona rossa dopo Pasqua"
Il decreto legge che ha attuato le attuali restrizioni, abolendo la zona gialla, potrebbe essere prolungato di una settimana. Lo stesso Draghi aveva promesso che "la scuola sarà la prima a riaprire non appena le condizioni lo permetteranno".

Dal 26 aprile previsto il rientro per materne ed elementari con medie e licei a distanza. Ma "dobbiamo resistere", ha aggiunto, lanciando un appello alla "mobilitazione generale" per il mese di aprile.

Il presidente francese ha infine promesso ai connazionali riaperture progressive, a partire da metà maggio.

Macron non ha nascosto la realtà, quella di "un'epidemia nell'epidemia" con il dilagare delle varianti, "più contagiose e letali".

Dopo un anno, verranno richiuse le scuole. "Ad ogni tappa di questa epidemia - ha dichiarato - potremmo dirci che avremmo potuto fare meglio, che abbiamo commesso degli errori. Tutto vero. Ma io so una cosa: abbiamo tenuto, abbiamo imparato e ogni volta abbiamo migliorato". Da metà giugno toccherà a chi ha meno di 50 anni ed "entro la fine dell'estate - ha sottolineato il presidente - tutti i francesi maggiorenni che vorranno potranno essere vaccinati".

Condividere