Vaccini in Lombardia, al via le prenotazioni: il video tutorial

Condividere

Alla presenza del presidente Attilio Fontana, della vice-presidente e Assessore al Welfare Letizia Moratti e del responsabile Tecnology&Operation di Poste Italiane Mirko Mischiatti (che ha presentato il nuovo portale di Regione Lombardia), il Commissario Straordinario Guido Bertolaso ha spiegato modi e tempi della campagna di vaccinazione di massa, specificando che molto dipenderà dalla disponibilità dei vaccini.

"Abbiamo somministrato l'89% delle dosi consegnate. Stiamo procedendo con grande intensità e in modo molto positivo".

Per prenotare il vaccino anti Covid con la nuova piattaforma di Poste - in Lombardia e nelle altre regioni - basta inserire su questo portale il numero della tessera sanitaria e il codice fiscale (presente sempre sulla tessera sanitaria) per poter accedere nella schermata in cui il sistema mostra le sedi dei punti vaccinali che sono più vicine all'indirizzo di residenza. Stiamo lavorando anche sulla vaccinazione dei disabili sulla base dell'elenco ricevuto dall'Inps.

La campagna "avviene attraverso un centro specialistico che organizza la chiamata per la campagna vaccinale sulla base degli elenchi di esenzione per patologia e consumo di farmaci", ha sottolineato Moratti.

Arriva da luglio l'assegno unico familiare, quali sono i requisiti per ottenerlo?
Con questa misura, finalmente, arriva qualcosa anche per gli autonomi, che ad oggi non hanno mai preso contributi per i figli. Dai 18 anni di età, inoltre, una somma ridotta rispetto all'assegno potrebbe essere accreditata direttamente al figlio .

Generale Figliuolo: "In Sicilia servono 50mila dosi al giorno, scorte arriveranno"
L'obiettivo per Figliuolo, "è fare cose pratiche, migliorare insieme, cercare la concordia e ciò che unisce per migliorare". Alla fine della visita le parole di Musumeci: "Al generale Figliuolo oggi abbiamo fatto conoscere un'altra Sicilia.

Draghi, la conferenza stampa del premier DIRETTA
Sui ritardi delle forniture dei vaccini Draghi ha detto di volere "esaminare la parte giuridica degli ultimi contratti". Un tempo si diceva gli Usa guardano all'est, all'Asia, era in posizione equidistante.

Infine, sarà possibile vaccinarsi anche per i caregiver dei soggetti estremamente vulnerabili e dei disabili. La nostra strategia è di agire a categorie: vogliamo prima completare le prime fasi entro l'11 aprile, per poi spostarci verso le fasce più giovani. Il diritto a chiedere la prenotazione è collegata alla fascia di età convocata: si parte con gli over 75 anni a scendere. Questa categoria sarà vaccinata con una media di 35mila dosi al giorno. Si tratta di una platea di 450mila lombardi, i quali potranno iniziare a prenotarsi già da domani.

La piattaforma di Poste italiane permette anche di monitorare l'andamento della campagna vaccinale in una Regione. Per la fascia 60-69 anni inizieranno le prenotazioni il 22 aprile, e le somministrazioni inizieranno il giorno successivo rispetto alla chiusura della fascia precedente e che terminerà il 18 maggio o il 9 giugno.

"Dal 15 aprile apriremo poi le prenotazioni per 70-74enni, che sono 546mila e che saranno tutti vaccinati entro il 12 maggio, ma se avremo ulteriori forniture di vaccino, come è verosimile, pensiamo di salire alle 65mila somministrazioni al giorno - ha aggiunto Bertolaso -".

Condividere