Nessun cambio di colore. La Campania resta in zona rossa

Condividere

Il resto del Paese, non essendo più prevista la zona gialla, come stabilito nel nuovo decreto del governo, resterebbe invece in zona arancione. Fattori che dovrebbero portare la cabina di regia del Ministero a disporre il passaggio da zona rossa ad arancione già a partire dal prossimo aprile.

Dodici, al momento, sono le regioni in zona rossa: otto di queste hanno ancora i numeri di un rischio elevato, pertanto restano in zona rossa. Di conseguenza dovrebbero restare in zona rossa Lombardia, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Provincia autonoma di Trento, Veneto, Emilia-Romagna, Marche, Puglia, Valle d'Aosta, Calabria e Toscana.

Dopo Pasqua la Campania potrebbe tornare zona arancione.

I nuovi colori delle regioni, oggi
Dunque un eventuale ritorno al giallo solo per quei territori con dati epidemiologici bassi e numeri alti delle inoculazioni. L'accesso alle seconde case per i non residenti è vietato in Valle d'Aosta, Alto Adige, Trentino, Toscana, Sardegna.

Zona gialla rafforzata ad aprile: ipotesi sul nuovo Decreto Covid
Tempistiche e modalità saranno definite con un successivo decreto ministeriale. E tra queste rientrano anche le seconde case , comprese quelle in zona rossa .

Il punto sulla pandemia di Mario Draghi: "La scuola riapre"
Per questo più si alza l'età degli studenti in presenza più aumenta il rischio contagio", ha spiegato il premier. Oggi l'RT segna 1.08, la settimana passata 1.16 ed erano diverse settimane che cresceva.

Per l'ufficialità si attende stasera il provvedimento del ministro Speranza. Saranno aperte le scuole elementari e medie, mentre nelle superiori si dovrà garantire la presenza minima del 50 per cento.

Per i servizi di ristorazione è garantito l'asporto e la consegna a domicilio. Per prima cosa riapriranno gli esercizi commerciali (per esempio i negozi di abbigliamento) non rientranti nelle categorie commerciali non soggette a divieti.

Condividere