Denise Pipitone, Russia. L’avvocato Frazzitta a Italia Si: "Sapremo martedì…"

Condividere

L'avvocato di Piera Maggio è pronto a coinvolgere l'ambasciata italiana in Russia se l'esito del Dna è in ritardo.

Lunedì pomeriggio il programma russo annuncerà in diretta i risultati della comparazione del gruppo sanguigno di Denise con quello di Olesya.

"Quella scomparsa di Denise Pipitone è una vicenda che è a suo modo divenuta simbolica del dramma dei "missing", una storia iconica della sofferenza di una famiglia e di una ricerca che non si è mai interrotta da oltre 16 anni ad oggi e che periodicamente si riapre con l'apparire di ragazze che somigliano alla piccola Denise", scrive su Facebook il giornalista Salvo Sottile. "Insieme ai risultati scientifici che avremo, le risposte della giovane ci aiuteranno a capire se si tratta di Denise o meno". Sarà presente invece il legale della famiglia, anche se esclusivamente in collegamento esterno con la trasmissione televisiva, ovvero l'avvocato Giacomo Frazzitta: "Basterebbe uno scambio di informazioni sui gruppi sanguigni" sono state le sue dichiarazioni, tramite ciò si sarebbe immediatamente capito se potevano esserci speranze relativamente al fatto che le due ragazze potessero essere la stessa persona, solamente in caso di compatibilità si sarebbe dovuto poi procedere al test del dna.

Ma il test del Dna effettuato ha dato esito negativo.

Somiglianze e coincidenze arricchiscono questa ulteriore speranza di trovare Denise.

Meteo, sole quasi ovunque per la Pasquetta in zona rossa
Un po' di nuvole invece al Sud e Isole Maggiori, dove comuqnue non mancheranno le temporanee schiarite. Venti in prevalenza deboli ma in rinforzo a fine giornata su mari di ponente e alto Adriatico.

Previsioni meteo 2-4/04, all'orizzonte una Pasqua di sole ma con calo termico
Ad Avellino cieli in prevalenza parzialmente nuvolosi, con nubi pomeridiane associate a deboli piogge. schiarite la sera . Pertanto non sono presenti avvisi di meteo avverso e allerta meteo .

Spionaggio, cede documenti a un ufficiale russo: arrestato militare italiano
Si tratta del primo caso di questo tipo nei rapporti tra italiani e russi per la cessione di materiale riservato. Il capitano della Marina militare accusato di avergli venduto documenti riservati è invece in carcere.

Ovviamente sono state avviate tutte le procedure legali necessarie e la ragazza russa è stata sottoposta agli esami del sangue e al test del DNA. In Italia si attende la comunicazione del gruppo sanguigno di Olesya. Ed ha spiegato che i contatti con la russia non sono facili.

Il secondo dettaglio che scoraggia gli investigatori è la mancanza di ricordi riferiti all'Italia.

Quando aveva cinque anni, la polizia scoprì che quella donna non era sua madre, Olesya fu portata in orfanotrofio e proprio lì prese il suo nome attuale.

Sul possibile ritrovamento in Russia di Denise Pipitone, il caso della bimba scomparsa 17 anni fa da Mazara del Vallo, la mamma Piera Maggio, che in questi giorni ha scelto la strada del silenzio, ha comunicato poche parole sui social.

Condividere