Gravissimo avvocato di Tusa vaccinato con AstraZeneca

Condividere

L'uomo, ricoverato per un'emorragia cerebrale, è ricoverato in condizioni gravissime in Rianimazione. Il caso ora è in corso di approfondimento ed è attenzionato su più livelli a partire da quello sanitario fino a quello che potrebbe coinvolgere la magistratura inquirente dal momento che sul punto si sono subito recati i carabinieri. Il 45enne, originario di Tusa, è giunto nel nosocomio messinese la scorsa notte: al legale è stato somministrato il vaccino AstraZeneca nelle scorse settimane, insieme ad altri avvocati (in seguito la somministrazione al comparto giustizia è stata sospesa), e dopo pochi giorni ha cominciato ad accusare forti mal di testa.

Ieri il peggioramento improvviso.

Incredibile! Se si hanno perplessità, ci si fermi, altrimenti si evitino dichiarazioni imbarazzanti e poco opportune.

Zona rossa e arancione: regole regioni e scuola
Chiusi teatri, cinema e palestre ma aperti i centri che offrono sport individuali come il tennis, il golf o il padel. In zona arancione torna possibile lo svolgimento di attività sportiva di base all'aperto nei centri sportivi .

Coronavirus, dati della Sicilia del 4 aprile: 1.015 nuovi casi, 21 morti
In particolare per la città di Palermo che nelle prossime ore potrebbe essere dichiarata zona rossa. Il numero degli attuali positivi è di 22.852 con 927 casi in più rispetto a ieri; i guariti sono 67.

Strage di Pasqua, tre morti tra San Vittore e San Pietro Infine
Sul posto i vigili del Fuoco , numerosi mezzi dell'Ares 118 e i carabinieri della Compagnia di Cassino. Tutti impegnati a tirar fuori dalle lamiere accartocciate dalle macchine i corpi.

Poi il peggioramento e a Pasqua la trombosi. Il Comitato di Valutazione dei rischi per la Farmacovigilanza dell'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA), nella riunione del 18 marzo 2021, ha confermato il favorevole rapporto beneficio/rischio del vaccino antiCovid19 AstraZeneca manon ha specificato il rapporto beneficio/rischio per le fasce d'età 30/60 anni. Ogni settimana Aifa vigilia su tutti i casi di AstraZeneca nel territorio nazionale per capire se ci sono nessi.

Il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, riguardo ad eventuali correlazioni tra la morte di una insegnante 32enne al San Martino di Genova e l'assunzione del vaccino AstraZeneca, in una conferenza stampa su Facebook ha dichiarato: "Non vi sono correlazioni dirette tra la morte della donna di 32 anni deceduta dopo una dose di AstraZeneca del 22 marzo".

Condividere