Toscana verso la zona arancione da martedì, ma gli ospedali restano pieni

Condividere

Ad annunciarlo è il governatore Attilio Fontana che ai microfoni di Rtl 102.5 ha detto: "I numeri che stiamo valutando ed elaborando da mandare alla cabina di regia a Roma vanno in questa direzione". Infatti, il principio secondo cui si può scendere in una migliore zona colore solo dopo 14 giorni di dati positivi, riguarderebbe solo l'indice Rt di replicazione della malattia.

Nel giorno del triste record di decessi nel 2021 (ben 627), l'Italia si trova di fronte al paradosso di poter diventare quasi tutta arancione da già dalla prossima settimana.

E non è l'unica regione che potrebbe passare all'arancione.

È atteso per domani, venerdì 9 aprile, il nuovo monitoraggio dell'Istituto Superiore di Sanità sull'evoluzione della pandemia di Coronavirus che ridefinirà le fasce di rischio per le diverse Regioni italiane, e coi relativi colori delle aree. Vuol dire riapertura dei negozi, dei parrucchieri e dei centri estetici. E ci si potrà spostare con più libertà, almeno nel proprio comune.

Protezione Civile, il bollettino: 21.261 nuovi contagiati. 376 morti in 24 ore
Sono poi 3.703 i ricoverati nei reparti di terapia intensiva; di questi, 195 hanno fatto il loro ingresso nella giornata di oggi. Coronavirus , ecco il bollettino del 4 aprile: 18.025 contagi e 326 morti come annunciato proprio pochissimi minuti fa.

Covid Italia, 2 aprile: 21.932 nuovi casi e 481 morti
Sono 46.327 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Tutta Italia è in lockdown sino al giorno di Pasquetta compreso.

Former Trump advisor’s plans for Europe fail to win over Italy
This is against any kind of sovereignism and populism.” There are divisions within the Catholic Church, however. He called Minister Bonisoli’s actions “politically motivated” and is ready for a long legal fight.

Attualmente sono in zona rossa Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana, Valle Aosta. L'indice Rt, ossia l'indice di potenziale contagiabilità per singolo individuo positivo, invece, se supera il valore 1 porta una Regione a finire in zona arancione, mentre se supera l'1,25 fa scattare direttamente la zona rossa.

Ora non resta che attendere l'ordinanza per il cambio di fascia del ministro della Salute Roberto Speranza.

Il passaggio in zona arancione per le sette regioni potrebbe scattare soprattutto grazie al parametro dell'incidenza, inferiore alla soglia critica di 250 casi ogni 100.000 abitanti.

Condividere