Joao Pedro: "Cagliari? Squadra forte. La classifica fa male ma lotteremo"

Condividere

Dovremo avere equilibrio nelle due fasi, pronti a difenderci in una certa maniera e a controbattere con le nostre qualità, in modo ancora più aggressivo, in altre situazioni. "Io penso a fare qualcosa di straordinario in Italia dove da 9 anni c'è una sola squadra come indiscussa protagonista, chi parla dell'Inter dovrebbe occuparsi di questo e vedere oltre il proprio naso senza fare discorsi futuristici, penso che bisognerebbe dare enfasi e valore a quello che stanno facendo i ragazzi e non a cosa faremo l'anno prossimo in Champions".

"Dazn ha rilevato che alcune persone stanno riscontrando problemi nella visione della partita Inter-Cagliari da App", ha confermato una nota ufficiale della tv streaming. "I risultati però dicono che quel che abbiamo fatto non è sufficiente, dunque bisogna tutti tirar fuori qualcosa in più, a cominciare dall'allenatore".

"Guglielmo ha vissuto molto bene questa settimana: sarà l'esordio in Serie A, in uno stadio importante contro la prima in classifica". È sereno e sono convinto farà la sua parte. Gli attaccanti ci danno una grande mano.

Toscana verso la zona arancione da martedì, ma gli ospedali restano pieni
Ora non resta che attendere l'ordinanza per il cambio di fascia del ministro della Salute Roberto Speranza . Vuol dire riapertura dei negozi, dei parrucchieri e dei centri estetici.

Figliuolo: "Da domani AstraZeneca anche a 60-79 anni"
Il Commissario straordinario ha poi precisato che tale raccomandazione non avrà impatti sul piano vaccinale , sulla base degli approvvigionamenti in corso, per i quali - nel mese di aprile - potranno esserci consegne superiori del 15-20% rispetto alle previsioni. "Bene che le Regioni abbiano aumentato la quota di over 80.

Auguri di buona Pasqua 2021: le migliori immagini da inviare su Whatsapp
Il coniglio , si sa, nell'immaginario collettivo è senza ombra di dubbio uno degli "elementi" più rappresentativi della Pasqua . La vita è come una sorpresa dell'uovo di Pasqua: ti aspetti una serie di meraviglie e ti arrivano solo portachiavi.

"La partita col Verona non ci ha portato punti, ma le occasioni ci sono state, la voglia di andare a pareggiarla anche". Purtroppo, così come era accaduto contro lo Spezia, non abbiamo concretizzato, siamo mancati al tiro e nella rifinitura.

Nonostante la caratura dell'avversario e il momento difficile, il mister dei sardi ci crede ancora: "È chiaro che tra noi abbiamo parlato - ha detto il tecnico rossoblù - ma ora contano i fatti".

Condividere