Chauvin è colpevole: "Una svolta storica"

Condividere

Chauvin è stato dichiarato colpevole di tutti i capi d'accusa a suo carico: omicidio preterintenzionale di secondo grado, omicidio di terzo grado e omicidio colposo di secondo grado.

Il processo per la morte di George Floyd a Minneapolis si è concluso con un verdetto di condanna per omicidio l'ex agente di polizia Derek Chauvin. Il verdetto è stato accolto da applausi e grida di gioia che da Minneapolis sono risuonate a New York, Chicago, Philadelphia, Dallas e in tutte le città dove, temendo un risultato diverso, i negozi erano stati barricati e gli elicotteri giravano per monitorare una situazione che era un'esplosione annunciata. La condanna sarà comunicata "fra otto settimane", ha fatto sapere il giudice, Peter Cahill, che ha immediatamente revocato la libertà su cauzione di Chauvin. "Il processo si è chiuso ma il nostro lavoro è solo all'inizio", ha affermato dal canto suo il governatore del Minnesota, Tim Waltz, commentando il verdetto su Derek Chauvin per la morte di George Floyd.

Screen da Twitter
L'ex poliziotto accusato per la morte di George Floyd giudicato colpevole di omicidio

"Oggi abbiamo compiuto un passo avanti contro il razzismo sistemico che è una macchia per l'anima del nostro Paese", ha dichiarato il presidente Joe Biden, parlando alla nazione americana in diretta tv e commentando il verdetto del processo Floyd. E una riforma di legge è al momento sospesa in Congresso: la Camera dei Rappresentanti controllata dai democratici l'ha approvata, ma necessita ora anche del sostegno di almeno una parte dei repubblicani in Senato, finora oppostisi. Lo ha detto Ben Crump, uno dei legali della famiglia Floyd.

Il presidente degli USA ha poi lanciato agli americani un appello all'unità a ad evitare la violenza.

Funerali principe Filippo, diretta Tv e streaming: dove seguirli dall’Italia
Venerdì ha fatto una lunga passeggiata con i suoi corgi e ha guidato la Jaguar nel suo castello . Il feretro dall'ingresso del castello di Windsor è poi arrivato alla cappella di St.

Zona gialla, Draghi: "Il Governo ha preso un rischio calcolato"
Mario Draghi ha annunciato un graduale ritorno alla normalità nelle regioni che avranno numeri da zona gialla . Si dà la precedenza alle attività all'aperto e alle scuole .

Veneto pronto a riaprire prima: bar, ristoranti ma pure cinema e teatri
Il primo step per la riapertura sarà, inevitabilmente, legato al ritorno delle zone gialle . Il calendario riaperture da maggio inizia a prendere forma.

Condividere