Zona gialla per Toscana, Lombardia e le altre regioni: i nuovi colori

Condividere

Dal 26 aprile gli spostamenti saranno liberi tra le Regioni di colore giallo, mentre per quelli tra le Regioni arancione e rosse (al di fuori dei motivi di lavoro, necessità o salute: in questi casi basterà l'autocertificazione) sarà necessario un pass che verrà rilasciato a seguito del completamento del ciclo di vaccinazione (validità sei mesi) o in base al certificato di guarigione (validità sei mesi) o, ancora, a seguito dell'effettuazione di un test molecolare o test rapido con esito negativo (validità 48 ore dalla data del test).

In "Zona Rossa" dovrebbero rimanere Sardegna e Valle Aosta. Oltre al ritorno delle "Zone Gialle", quelle che permetteranno a numerose attività commerciali, bar e ristoranti compresi, di riaprire, sarà infatti consentito anche tornare a spostarsi tra le Regioni anche se con alcuni criteri ben precisi che dovranno essere rispettati.

Si avvicina l'inizio di una nuova settimana, ma a differenza di quanto accaduto recentemente il 26 aprile non porterà solo all'assegnazione delle nuove fasce colori alle Regioni. Gli italiani che da Lunedì saranno in zona gialla sono 47 milioni, mentre 11 milioni saranno in zona arancione e il milione e mezzo di sardi in zona rossa.

Le regioni che sperano concretamente nel passaggio sono: la Lombardia, le Marche, il Piemonte, la Liguria, la Toscana, il Trentino Alto Adige, il Friuli Venezia Giulia, il Veneto, l'Emilia Romagna, l'Abruzzo, l'Umbria, il Lazio, il Molise e la Campania, anche se per quest'ultima i dati sono meno chiari e si pensa che probabilmente rimarrà in zona arancione anche la prossima settimana. Per loro si parlerà di riaperture non prima di maggio.

Ecco come funzionerà la Superlega: 3,5 mld ai club
Poi non è da escludere che venga trovato un compromesso e i club restino dentro alla competizione UEFA . Prenderemo in considerazione tutte le misure a nostra disposizione al fine di evitare che ciò accada.

Atalanta, alle 15 in campo contro la Juve
Si tratta di una partita d'altissima quota e che mette in palio tre punti importantissimi per la qualificazione alla prossima Champions League .

Come potranno riaprire palestre e piscine: le regole proposte dalle Regioni
E' quanto prevede la bozza delle linee guida per la riapertura delle attività, che le Regioni sottoporranno a Governo e Cts . Non sarà possibile assistere agli spettacoli in piedi e sarà obbligatorio indossare la mascherina .

Dovrebbero restare in arancione, invece, la Campania, la Calabria e la Sicilia.

L'ultimo report settimanale Iss del 16 aprile ha fatto sapere che l'Rt nazionale è in calo (0,87) così come l'incidenza (160,5 per 100.000 abitanti), ma ha confermato una situazione ancora critica nelle strutture sanitarie, con un tasso di occupazione delle terapie intensive e degli altri reparti sopra il livello di allerta in 14 regioni, con una regione (la Calabria) che ha riportato molteplici criticità.

Tutte le regioni, in buona sostanza, che finora sono riuscite a mantenere l'Rt abbondantemente sotto 1. Nonostante questi numeri "la circolazione del virus nel nostro Paese rimane ancora sostenuta", dice il presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta.

Condividere