AstraZeneca, Ue fa causa: "Avviata azione legale"

Condividere

"L'azienda si rammarica della decisione della Commissione Ue di intraprendere un'azione legale sulla fornitura di vaccini" e annuncia che "si difenderà fermamente in tribunale".

"La Commissione - ha spiegato de Keersmaecker - ha avviato lo scorso venerdì un'azione legale contro la compagnia AstraZeneca per la violazione dell'accordo di acquisto anticipato sulla fornitura del vaccino".

La motivazione dell'avvio della procedura sarebbe "che alcuni termini del contratto non sono stati rispettati e la società non è arrivata a ricoprire una posizione per raggiungere una strategia per assicurare la consegna delle dosi in tempo".

"La nostra priorità è garantire che le consegne di vaccini Covid-19 avvengano per tutelare la salute" dei cittadini "dell'Unione Europea".

Perché la variante indiana in Svizzera è un problema anche per noi
Proprio a causa di questa variante l'India è ora in una situazione drammatica che vede crescere sia contagi che defunti. Secondo quanto reso noto da Sky News , nelle ultime 24 ore nella nazione ci sono stati 349.691 nuovi casi di Covid.

Zona gialla per Toscana, Lombardia e le altre regioni: i nuovi colori
Tutte le regioni , in buona sostanza, che finora sono riuscite a mantenere l'Rt abbondantemente sotto 1. Dovrebbero restare in arancione , invece, la Campania , la Calabria e la Sicilia .

Chauvin è colpevole: "Una svolta storica"
Il presidente degli USA ha poi lanciato agli americani un appello all'unità a ad evitare la violenza. Lo ha detto Ben Crump, uno dei legali della famiglia Floyd.

Usa: "60 milioni dosi AstraZeneca ad altri Paesi appena possibile - Gli Stati Uniti distribuiranno 60 milioni di dosi di vaccino AstraZeneca ad altri Paesi non appena diventeranno disponibili".

Superata la soglia di un miliardo di vaccinazioni nel mondo - Le dosi di vaccino anti-Covid somministrate a livello globale hanno superato la soglia di un miliardo, secondo il conteggio tenuto dal New York Times. "Riteniamo - prosegue - che qualsiasi controversia sia priva di merito e accogliamo con favore questa opportunità per risolvere questa controversia prima possibile". I vaccini sono difficili da produrre, come dimostrano le sfide di approvvigionamento che diverse aziende stanno affrontando in Europa e nel mondo.

"Stiamo facendo progressi nell'affrontare le sfide tecniche" che realizzare un vaccino comporta "e la nostra produzione sta migliorando. Ogni dose - precisa - è stata preparata con siero per vaccino proveniente da paesi extra UE".

La replica di AstraZeneca - Non si è fatta attendere la replica di AstraZeneca a Bruxelles. Un accenno fugace al ruolo prezioso di AstraZeneca sul fronte vaccinale è stato fatto anche dal premier Boris Johnson in persona, in risposta alla domanda di un giornalista a margine di una visita oggi nel Galles.

Condividere