Brigate Rosse: sette ex terroristi arrestati in Francia, altri tre in fuga

Condividere

Su 'richiesta dell'Italia' sono 7 gli ex terroristi arrestati all'alba a Parigi. "La Francia, essa stessa colpita dal terrorismo, comprende l'assoluta necessità di giustizia per le vittime", le parole con le quali l'Eliseo ha annunciato la decisione di fermare i brigatisti che si sono rifugiati nella capitale francese dopo le condanne avute in Italia.

La decisione di procedere all'arresto di questi dieci ex terroristi, a fronte delle 200 persone che l'Italia reclama da molti anni, è stata presa dal premier francese, Emmanuel Macron, ed è "in linea con la dottrina Mitterand" di accordare l'asilo politico agli ex brigatisti eccetto che per i crimini di sangue, ha precisato l'Eliseo. Enzo Calvitti, Giovanni Alimonti, Roberta Cappelli, Marina Petrella e Sergio Tornaghi, tutti delle Brigate Rosse e Giorgio Pietrostefani di Lotta Continua e di Narciso Manenti dei Nuclei Armati contro il Potere territoriale, i nomi dei sette arrestati. Marina Petrella, romana, classe 1954, è condannata all'ergastolo per l'omicidio del generale Galvaligi, il sequestro del giudice D'Urso, l'attentato a Nicola Simone, il sequestro dell'Assessore Ciro Cirillo (per il quale furono uccisi due operatori di scorta). Sono Luigi Bergamin, Maurizio Di Marzio e Raffaele Ventura gli ex br in fuga dopo l'operazione della polizia francese scattata questa mattina.

Dei 7 fermati, quattro hanno una condanna all'ergastolo: Capelli, Petrella, Tornaghi e Manenti.

Nella Bassa impossibile non ricordare - soprattutto per chi gli Anni di Piombo li ha vissuti - la vicenda riguardante l'uccisione dell'appuntato Giuseppe Gurrieri a cui, tra l'altro, è dedicata anche la sede dell'Associazione nazionale carabinieri di Romano.

Zona gialla per Toscana, Lombardia e le altre regioni: i nuovi colori
Tutte le regioni , in buona sostanza, che finora sono riuscite a mantenere l'Rt abbondantemente sotto 1. Dovrebbero restare in arancione , invece, la Campania , la Calabria e la Sicilia .

Coronavirus, a Narbolia i positivi sono 10. Chiuse le elementari
Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 16.615 tamponi molecolari, per un totale di 4.289.314. Eseguiti 364.804, quasi 15 mila più di ieri, ma cresce dal 3,9% al 4,4% il tasso di positività.

AstraZeneca, in Francia casi di trombosi tra pazienti "più anziani"
Sono già 7.713 (più del triplo di ieri) le somministrazioni di vaccino Astrazeneca avvenute oggi in Sicilia. Nuovi ostacoli sorgono sulla strada della campagna di vaccinazione di massa contro il coronavirus .

Il dossier era tornato di attualità con il ritorno in Italia di Cesare Battisti, catturato in Bolivia nel gennaio 2019 dopo 40 anni trascorsi inizialmente proprio in Francia e poi in America Latina.

La difesa di Luigi Bergamin, ex militante dei Pac e uno dei tre ex terroristi sfuggiti alla cattura oggi nell'operazione della polizia francese, ha presentato un'istanza ai giudici di Milano per chiedere, attraverso un incidente di esecuzione, la dichiarazione di estinzione per prescrizione della pena di 16 anni e 11 mesi per l'omicidio del maresciallo Antonio Santoro, il capo degli agenti di polizia penitenziaria ucciso a Udine il 6 giugno 1978. Il blitz in terra francese conferma l'accelerazione imposta ora dal governo di Mario Draghi, grazie anche a una ministra e a una componente della nuova maggioranza, quella rappresentata da Lega e Forza Italia, che non è legata a quel passato né da reticenze né da imbarazzi.

L'operazione antiterrorismo in Francia con l'arresto di 7 ex membri delle Brigate Rosse italiane "ha visto la collaborazione delle autorità francesi e italiane, con il coinvolgimento dell'esperto di sicurezza della nostra Ambasciata a Parigi". Negli ultimi due anni l'ex ministro 5s Alfonso Buonafede si era speso a fondo per ottenere l'estradizione degli esuli con l'omologa Nicole Belloubet, ma la procedura sembrava si fosse arenata. Massimo impegno per contrastare criminalità e terrorismo.

Condividere