Israele attacca Gaza: la cronaca della guerra in diretta

Condividere

Nella sua dichiarazione iniziale in inglese, l'esercito ha espresso in modo ambiguo dove si trovavano le sue forze di terra durante l'attacco, dicendo che 'le truppe aeree e di terra dell'IDF stanno attualmente attaccando nella Striscia di Gaza'. Ma "le forze di terra non sono entrate nella Striscia" ha precisato un portavoce dell'esercito israeliano alla televisione pubblica 'Kann', secondo quanto rilancia su Twitter un corrispondente dell'emittente, Amichai Stein.

Nonostante gli sforzi diplomatici e gli appelli internazionali a mettere fine alle violenze continuano intanto il lancio di razzi da parte palestinese e i bombardamenti, con aerei e artiglieria, dell'esercito israeliano.

La guerra tra Israele e Hamas è entrata in una nuova fase con l'offensiva lanciata nella notte dalle forze aeree e terrestri dello Stato contro l'enclave palestinese.

Stamattina, inoltre, si è diffusa la notizia che i vertici militari israeliani stanno mettendo a punto i piani finali per l'invasione di Gaza, che verranno sottoposti al governo.

Israele sta inviando rinforzi al confine con Gaza, ha rivelato il tenente colonnello Jonathan Conricus, portavoce dell'Idf. Tra le fila israeliane invece il bilancio è fermo a 7 vittime a causa dei razzi lanciati dalla Striscia in direzione delle città israeliane vicine al confine.

"Ci sono truppe che vengono spostate verso il confine". Che incita i palestinesi della Cisgiordania ad unirsi alla battaglia contro Israele.

"Siamo in stato di emergenza", ha detto Gantz, che ha disposto il rinforzo di 10 battaglioni della polizia di frontiera.

Читайте также: Perché la variante indiana in Svizzera è un problema anche per noi

"Nonostante tutta la vostra tecnologia e la potenza militare, non siete stati in grado di limitare lo spirito e la resistenza del popolo palestinese", ha aggiunto, affermando che "non avete visto che alcune delle nostre capacità".

Un appello a "cessare subito le ostilità" è stato lanciato dal ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, e dal suo omologo egiziano, Sameh Shoukry, che oggi, a Mosca, hanno discusso della situazione a Gerusalemme e dell'ondata di violenze tra Hamas e Israele.

È chiaro a tutti che la soluzione dei due stati è morta. I bombardamenti hanno preso di mira la catena di comando e di intelligence di Hamas e della Jihad e i lanciatori dei micidiali razzi anti tank.

Il presidente Joe Biden ha avuto una conversazione con Netanyahu e ha fatto sapere che intende sentire i leader della regione. Un'intera famiglia, compresi quattro bambini e la madre incinta, è rimasta uccisa in un bombardamento israeliano nella zona di Sheikh Zayed, nel nord di Gaza, che ha provocato almeno 11 morti e 50 feriti, secondo quanto ricostruito dall'agenzia palestinese Wafa.

Quello in corso in Medio Oriente è davvero un "conflitto" in cui entrambe le parti sono sullo stesso piano e ugualmente responsabili oppure è la "lotta" di un popolo per riprendere il possesso di territori che la comunità internazionale considera occupati?

Sono "scontri" quelli in cui da una parte c'è un esercito e dall'altra dei civili?

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2021 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Condividere