Green pass: le nuove regole su validità e durata

Condividere

Altra questione, quella economica: il green pass è gratuito, ma non il tampone. La certificazione è necessaria anche per visitare gli anziani nelle case di riposo (Rsa), e dal 15 giugno per partecipare a feste e banchetti di nozze. Va inoltre ricordato che il coprifuoco non si applica nelle regioni in zona bianca.

Il Capo dello Stato ha firmato il decreto Covid che contiene, tra gli altri provvedimenti, novità sul green pass: sarà possibile ottenerlo dopo la prima dose di vaccino e avrà una durata di nove mesi (e non sei come inizialmente stabilito) dal completamento del ciclo vaccinale. Il costo varia tra i 60 e i 100 euro a seconda delle strutture e delle regioni. Per i guariti dal Covid la certificazione verde è rilasciata "in formato cartaceo o digitale, dalla struttura presso la quale è avvenuto il ricovero del paziente affetto da Covid-19, oppure, per i pazienti non ricoverati, dai medici di medicina generale e dai pediatri di libera scelta".

Читайте также: Messico, crolla ponte della metro

Ma servirà anche per spostarsi tra Paesi membri dell'Unione Europea, come annunciato nei giorni scorsi dal presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi, perciò si potrà tornare a viaggiare in tutta Italia dall'estero con un "pass verde nazionale", in attesa che entri in vigore il green pass europeo previsto per giugno, sapendo che andrà mostrato un semplice QR Code. Ci sono ovviamente dei momenti di miglioramento, i due che riteniamo più importanti sono: avere un linguaggio più semplice, anche una sintassi comune e poi una focalizzazione maggiore sugli effetti collaterali delle vaccinazioni, effetti che abbiamo visto non essere importanti. Non cambia invece il requisito per il rilascio del green pass con tampone negativo: in questo caso il certificato ha durata 48 ore dall'esito del test molecolare o antigenico. La Regione sta "adeguando la piattaforma di prenotazione per consentire anche a questi soggetti di prenotarsi", in particolare rendendo possibile farlo attraverso i codici stp (Straniero Temporaneamente Presente, uno strumento che permette l'applicazione del diritto all'assistenza sanitaria anche ai cittadini extra-UE irregolarmente presenti sul territorio) rilasciati a questa tipologia di persone.

Ma cosa dicono i garanti della privacy? La tutela dei dati sensibili dei cittadini non può essere trascurata, infatti il governo Draghi non ha coinvolto il Garante preposto nella stesura del decreto-legge istitutivo del green pass, rispetto alle modalità di trattamento formali ed esecutive sulla corretta gestione e protezione della riservatezza.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2021 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Condividere