Israele e Hamas approvano il cessate il fuoco a Gaza

Condividere

I militari hanno anche confermato la distruzione di centinaia di basi di lancio per i razzi e la relativa infrastruttura, con un "duro colpo" per Hamas e la Jihad Islamica in termini di capacità di fabbricazione dei razzi, oltre alla distruzione di decine di strutture e di vari edifici che il braccio armato di Hamas è accusato di aver utilizzato.

L'ufficio di Netanyahu, nel confermare le anticipazioni di stampa, ha spiegato come si tratti di un "cessate il fuoco reciproco senza condizioni". Tra le voci più autorevoli quella del Presidente statunitense Joe Biden che nelle scorse ore ha parlato più volte con il Premier israeliano Benyamin Netanyahu chiedendo una significativa e immediata de-escalation della guerra a Gaza. Il gabinetto di sicurezza israeliano, alla presenza del premier Benyamin Netanyahu, ha approvato la tregua. A vigilare sul rispetto della tregua sarà l'Egitto con due delegazioni, una inviata in Israele e una nei Territori palestinesi. Per quanto riguarda i prossimi passi da intraprendere, Guterres ha detto che "sarà molto importante stabilizzare il cessate il fuoco, avere un solido programma di aiuti umanitari e di ripresa per Gaza, e riavviare il processo di pace per avere una soluzione a due Stati". "E' positivo. La carneficina, l'aggressione, l'attacco finiranno", ha detto il ministro degli Esteri palestinese Riad Al-Malk. "Ma non è abbastanza, non è affatto abbastanza", ha aggiunto. Mentre Tom Wennesland, l'inviato Onu per il Medio Oriente, è andato in Qatar per strappare il sì alla tregua dei dirigenti di Hamas, tra cui Ismail Haniyeh, che vivono a Doha. L'organizzazione palestinese e Tel Aviv avrebbero quindi trovato un accordo sul cessate il fuoco che, almeno di ripensamenti dell'ultima ora, dovrebbe scattare a partire già dalle prossime 24 ore.

Читайте также: Salvini: "Letta vive male, se non mi insulta non è contento"

Le forze israeliane hanno confermato di aver distrutto più di 100 chilometri della rete di tunnel nella Striscia di Gaza e di aver ucciso 225 elementi di Hamas e della Jihad islamica palestinese, compresi 25 comandanti, durante gli 11 giorni di battaglia nell'ambito dell'operazione 'Guardiano delle mura'. A riferirlo sono fonti diplomatiche egiziane.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2021 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Condividere