Camionista investe e uccide sindacalista: tensione alle stelle VIDEO

Condividere

Un operaio della logistica di 35 anni è morto, travolto da un camion, davanti ai cancelli della Lidl di Biandrate, in provincia di Novara.

Sono alte le tensioni nell'ambito dei settori della logistica e trasporti pochi giorni fa il caso di Tavazzano nel Lodigiano con alcuni lavoratori aderenti ai Cobas erano rimasti feriti durante un presidio di protesta. Il sindacalista è stato soccorso da un equipaggio del 118 ma non c'è stato nulla da fare.

Secondo una prima ricostruzione, l'autista del camion avrebbe forzato il blocco della manifestazione, che stava per cominciare, e durante una manovra avrebbe investito il sindacalista, trascinato per una decina di metri.

La vittima è Adil Belakhdim, 37 anni, residente a Milano e Coordinatore di Novara dei Si Cobas Lavoratori Organizzati.

A bloccarlo in autostrada sono stati i carabinieri.

COVID-19 - Il bollettino della Protezione Civile: 1.901 nuovi contagi
I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 3.876, in calo di 277 unità rispetto a ieri. Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/ .

Da lunedì 7 giugno in zona gialla coprifuoco a mezzanotte
I nuovi contagi sono stati 2.557, con un tasso di positività all'1,1% e solo 200mila persone attualmente positive in Italia. Per loro il giorno della zona bianca (e dell'addio al coprifuoco ) è il 14 giugno.

Bar e ristoranti, ora ritrovano l’interno "Soddisfatti a metà"
Al tavolo si può stare massimo in quattro persone, fatta eccezione per i famigliari conviventi. Al termine di ogni servizio al tavolo, assicurare pulizia e disinfezione delle superfici.

Il camionista ha tentato la fuga ma è stato rintracciato grazie alle immagini della videosorveglianza e bloccato poco dopo dai carabinieri in un'area di servizio. Sul luogo dell'incidente c'è tensione tra i manifestanti.

L'uomo si trova in caserma, per essere ascoltato dai carabinieri del Comando provinciale di Novara.

"Il camion ha forzato il presidio all'esterno del magazzino investendo i lavoratori, tra cui Adil", scrivono su Facebook i SiCobas. Secondo le prime ricostruzioni dei fatti, il mezzo pesante dopo aver investito l'uomo, si sarebbe allontanato senza prestare soccorso.

"Abbiamo deciso di proclamare immediatamente uno sciopero della categoria: i lavoratori stanno bloccando tutti gli ingressi e le uscite dello stabilimento di Biandrate".

"Una tragedia inaudita e inaccettabile", afferma il segretario generale della Cgil di Novara e del Vco, Attilio Fasulo, all'Adnkronos.

Condividere