Scomparso bambino di due anni in Mugello, ricerche in corso

Condividere

Il padre e la madre ne hanno denunciato la scomparsa nel mattino di oggi, martedì 22 giugno 2021: ieri sera lo hanno messo a letto alle 21, ma a mezzanotte si sono accorti che il bambino non era più nella sua culla.

Sono in corso in provincia di Firenze le ricerche di un bambino scomparso. La famiglia vive in una casa isolata a Campanara, il comune è Palazzuolo sul Senio (Firenze).

Mugello, scomparso bambino di 2 anni: ricerche anche in un lago
Secondo quanto ricostruito, la sua mamma e il suo papà lo avrebbero messo a letto e il mattino dopo non lo avrebbero più trovato. In zona c'è anche un laghetto nel quale hanno effettuato ricerche anche una squadra di sommozzatori dei Vigili del Fuoco.

Covid, Costa: "Via le mascherine all'aperto per il ritorno alla normalità"
Sul fronte delle regioni oggi si registrano due regioni prime con lo stesso numero di nuovi casi, 183: si tratta di Sicilia e Lombardia.

G7, Draghi: "Molto bene con Biden, europeismo e atlantismo nostri pilastri"
In questo senso è stato un vertice realistico: "c'era contentezza per l'economia ma non si sono persi di vista i problemi". Un'alleanza tra le democrazie occidentali per trovare un'alternativa alla Via della Seta e contenere quindi la Cina.

Al momento, l'ipotesi più accreditata è che il bambino si sia allontanato da solo. I genitori a quel punto avrebbero cominciato a cercarlo.

Il raggio delle ricerche è molto ampio perché non si sa con esattezza l'ora in cui il piccolo si è allontanato e di conseguenza la distanza che può aver percorso considerata la sua tenerissima età. Numerose le unita' di vigili del fuoco con i sommozzatori, carabinieri, e gli 'specialisti' della forestale. Sul posto è presente un grande dispiegamento di forze per le ricerche: oltre a carabinieri e vigili del fuoco anche volontari della protezione civile e soccorso alpino. Il bimbo sarebbe figlio di una coppia tedesca di apicoltori che da qualche tempo è andata ad abitare in un piccolo borgo. Secondo le ultime ricostruzioni, nella zona vive una ristretta comunità di persone e ci si arriva percorrendo una strada sterrata. "Era abituato ad uscire dalla casa, a vivere all'aria aperta", ha dichiarato a La Nazione il sindaco di Palazzuolo, Gian Piero Philip Moschetti. L'area scandagliata è di 10 chilometri. "Il bosco è denso ed è una zona vincolata, un Sito di interesse comunitario (Sic), dove non è possibile fare tagli, quindi le ricerche sono molto difficoltose, la copertura vegetale è molto estesa e fitta".

Condividere