Le migliori pratiche del settore minerario e delle criptovalute.

Condividere

 

Il mining di criptovalute è una pratica commerciale da diversi decenni. Migliaia e forse anche milioni hanno fatto una fortuna. L'evoluzione del settore ha modellato vari algoritmi di consenso, risultando in un processo più complicato per trovare la criptovaluta giusta per la mia.

Vale la pena notare che conoscere tutti i pro e i contro del settore potrebbe aumentare significativamente il ritorno sull'investimento (ROI) nel processo decisionale. Quindi, diamo un'occhiata alle alternative, disponibili oggi e ai progetti in vista, che stanno attivamente sconvolgendo l'industria di oggi.

 

L'estrazione tradizionale è ancora costosa

Variante Delta in Italia: dove è stata trovata e quanto è diffusa
Finora sono 18.175 i cittadini risultati positivi dopo essere stati vaccinati: 13.225 dopo la prima dose (lo 0,25%) e 4.950 dopo la seconda (lo 0,22%).

COVID-19 - Il bollettino della Protezione Civile: 1.901 nuovi contagi
I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 3.876, in calo di 277 unità rispetto a ieri. Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/ .

Tassa minima al traguardo
Soprattutto laddove fosse poi adottato anche nella sede più estesa del G20, di cui fanno parte fra gli altri pure Cina o Russia. Per l'Italia ha partecipato Franco e per l'Ue Gentiloni.

Oggi, il mining di criptovalute può essere applicato sia alle risorse principali che a molto altro ancora. Può essere piuttosto costoso partecipare al mining di Bitcoin, Ethereum, Litecoin o altri asset. L'acquisto dell'hardware necessario per avviare l'operazione di mining richiede spesso un pesante investimento iniziale. Inoltre, è richiesto il pagamento delle tradizionali tasse di manutenzione relative al mining.

È un fatto comunemente noto che l'elettricità è il cuore del mining di criptovalute. L'algoritmo di prova del lavoro, utilizzato attivamente anche da Bitcoin, Ethereum e altri, richiede una notevole capacità di mining nel tempo.

L'alimentazione di queste macchine richiede molta più elettricità. Questo concetto ha ricevuto un sacco di scrutinio ultimamente. Anche se la maggior parte dell'elettricità mineraria di Bitcoin proviene da fonti rinnovabili, anche Elon Musk critica la rete Bitcoin per il suo grave impatto sull'ambiente.

Oggi, il concetto di mining di oggi va ben oltre la prova del lavoro, creando nuove entusiasmanti opportunità per spettatori e appassionati, anche se può essere costoso, competitivo e rischioso. È estremamente importante confrontare le diverse opzioni disponibili nella tabella e rivelare l'approccio che funzionerà meglio.

Il tradizionale percorso minerario

Ci sono diverse opzioni da esplorare per quegli utenti, che lottano per scegliere un'opzione più tradizionale e quindi estrarre la crittografia mentre utilizzano la propria scheda grafica (GPU). Quindi tutto si riduce a trovare una GPU, in grado di eseguire il mining a velocità competitive e a scegliere la rete giusta per massimizzare i profitti. Vale la pena notare che l'ultima opzione può essere un po 'complicata anche se ci sono opzioni degne di nota, in grado di sorprendere alcune persone.

Oggi, Ravencoin è la moneta più redditizia da estrarre utilizzando le GPU. Anche se l'algoritmo X16 è abbastanza facile da usare e accessibile a chiunque, avendo ottenuto una scheda grafica recente, questo fatto può essere un po' sorprendente. Le ricompense sono generalmente fortemente dipendenti dal prezzo RVN, tuttavia la moneta ha una ricompensa in blocco di 5000 RVN. A seconda della quantità di elettricità pagata, è relativamente facile guadagnare qualche dollaro al giorno estraendo l'attuale valuta alternativa.

Il mining di Ethereum è un'opzione più favorevole. Oggi è ancora uno degli asset crittografici più popolari sul mercato, anche se in rete c'è molta concorrenza. Inoltre, le persone si aspettano che il valore dell'ETH aumenti nei prossimi mesi a causa dell'imminente cambio di proof-of-stake. Esplorare le diverse opportunità può essere prezioso, anche se non vi è alcuna garanzia che ciò accada. Non è chiaro quando avverrà il passaggio dalla prova del lavoro alla prova della posta in gioco. Garantire un ritorno sull'investimento per le persone che iniziano l'estrazione di Ethereum oggi potrebbe essere impossibile, a seconda della tempistica degli sviluppatori.

 

Trovare la scheda corretta è estremamente importante per coloro che hanno difficoltà a impegnarsi nel mining della GPU. NVIDIA GeForce RTX 3090, con un profitto massimo di $ 7,23 al giorno, è considerata la scheda più redditizia, secondo WhatToMine. Ma è impossibile trovare una carta del genere a prezzi medi. AMD Raden VII rimane competitiva, nonostante il suo lancio nel 2017. Nessuno dovrebbe aspettarsi di arricchirsi da un giorno all'altro dal mining di criptovalute, poiché è un fatto comunemente noto che i costi non supereranno sempre i profitti.

 

Esplorare opzioni alternative

Ci sono altre opzioni da esplorare, piuttosto che andare per il mining di GPU o acquistare hardware speciale per estrarre Bitcoin. Ad esempio, c'è la moneta Crypton, che fornisce una soluzione, che coinvolge l'Utopia Mining Bot. Vale la pena ricordare che questo Bot non partecipa al trading di criptovalute, poiché supporta la rete azionando un nodo per raccogliere ricompense. Fornisce una svolta diversa sul tradizionale concetto di mining incentivando al contempo gli utenti. Inoltre, la rete evita il mining egoistico che è estremamente importante.

L'unico requisito per coloro che si sforzano di massimizzare i propri rendimenti minerari è eseguire il Mining Bot (il robot minerario) 24 ore su 24, 7 giorni su 7. I nodi hanno il compito di fornire RAM, instradare i pacchetti e generare pacchetti «falsi» per nascondere i pacchetti dai dati reali. Tutte le transazioni, che avvengono attraverso la rete Utopia tramite Crypto, sono completamente riservate e non rintracciabili. Per fornire tale funzionalità, i nodi sono essenziali, rendendoli idonei per un premio. A causa del fatto che gli utenti forniscono risorse in cambio di ricompense attuali, è possibile concludere che si tratta di ricompense di «estrazione», anche se non sono normali software o hardware di estrazione.

L'esecuzione di un server di alimentazione virtuale o VPS è il modo migliore per mantenere il nodo in esecuzione continuamente. L'installazione di Utopia Mining Bot su una VPN dovrebbe offrire ai proprietari dei nodi una grande opportunità per massimizzare i loro ritorni e profitti. Un altro dispositivo hardware, come un computer o uno smartphone, non garantirà il 100% di uptime sul nodo. Pertanto, può essere utile scegliere un approccio diverso, che richiede meno manutenzione.

Vale la pena ricordare che Utopia Mining Bot non è una funzionalità che può essere abilitata nell'applicazione stessa. Questa è un'app separata che gli utenti possono scaricare manualmente. Optare per l'approccio attuale rende la partecipazione al mining di Crypton consapevole e deliberata, potenziando ulteriormente gli utenti e cercando di unirsi all'ecosistema attuale.

Conclusione

Il concetto di mining di criptovaluta si presenta in più forme. Alcune persone preferiscono l'opzione GPU tradizionale o l'acquisto di unità di mining dedicate per competere per la quota di ricompense del blocco. Altri utenti proveranno a fare qualcosa di più accessibile, richiedendo molta meno esperienza e problemi, fornendo risultati accettabili.

Quindi, quando si tratta di mining di criptovalute, non esiste un approccio giusto o sbagliato. L'approccio all'utopia è diverso da quello a cui le persone potrebbero essere abituate oggi. Ma vale la pena notare che l'esecuzione di un nodo, la fornitura di ricompense e l'utilizzo di risorse, inclusi hardware e larghezza di banda per alimentare una rete, possono essere considerati «estrazione», anche se non nel senso tradizionale. Un modo di pensare non-standard non è mai una cattiva idea, soprattutto se può rendere le criptovalute più attraenti e accessibili.

 

Condividere